Il tuo browser non supporta JavaScript!

Cyber-Islam Time Zone

digital Cyber-Islam Time Zone
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2003 - 3. Comunicazione e vita quotidiana
titolo Cyber-Islam Time Zone
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Questo articolo esplora le diverse opportunità rese disponibili dalle nuove tecnologie della comunicazione, in particolare la televisione satellitare e Internet, relativamente alle possibilità di acquisizione di consapevolezza e di orientamento all’azione. In particolare alcune fasce del pubblico, soprattutto le donne e i giovani, tradizionalmente dotate di scarso potere di accesso ai dibattiti e alle questioni di interesse pubblico, acquisiscono finalmente la possibilità di costruirsi una propria opinione sulla base delle risorse simboliche ampiamente disponibili. La rete poi, grazie all’interattività e alla facilità di accesso, rappresenta un’opportunità per la costruzione di forme della società civile dal basso. Al-Jazeera, la rete satellitare che trasmette dal 1996, ha fornito un contributo cruciale per la definizione e divulgazione di un «Islam digitale», oltre ad avere offerto importanti esempi di stili di conduzione dei programmi che si rivolgono allo spettatore come a un pari, fornendo informazioni che restituiscono la pluralità dei punti di vista sulle questioni e sollecitando l’argomentazione e la riflessione, più che il coinvolgimento emotivo. Internet consente a persone che per collocazione geografica o posizione sociale si trovano in una situazione di marginalità la possibilità di auto-rappresentarsi, non solo entro la cerchia ristretta del proprio gruppo, ma nell’arena globale.

News

12.12.2019
Il sermone di Natale di Stevenson
Il 18 dicembre a Pavia incontro su "Sermone di Natale" di Stevenson per scoprire il lato più umano del 'Narratore di Storie' con Bendelli, Mottola, Grisi.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.
02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane