Il tuo browser non supporta JavaScript!

Nuove forme di spettacolo e di spettatorialità: il multiplex e l’esperienza di visione

digital Nuove forme di spettacolo e di spettatorialità: il multiplex e l’esperienza di visione
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2004 - 1. Civiltà delle macchine. Il cinema italiano e le sue tecnologie
titolo Nuove forme di spettacolo e di spettatorialità: il multiplex e l’esperienza di visione
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Space perception, in terms of the cinematographic experience, has undergone a radical change in recent years. The development of advanced technology and extensive economic investment has kindled in the viewers a heightened appreciation of spectacular scenes and special effects, perceived through the involvement of all the senses. In Italy, the context in which the experience takes place has been redesigned over the last seven years not only by the presence of innovative audiovisual equipment but also by the surrounding space, which is redefined in the form of strikingly large structural complexes known as multiplexes. The cinema hall thus becomes a reflection of the changes characterizing the modern metropolis; multiplexes are among the protagonists of the dissolution of the metropolis into the diffuse-city. These new structures assume the role of a channel of contact between individuals, redefining sociality within the framework of a new complex of relations that take place in the same space, in which the commercial aspect becomes predominant.

News

17.01.2020
Parole per la città: a Genova idee e libri
Giovedì 30 gennaio al Palazzo Ducale di Genova incontro con il giurista Gabrio Forti sul tema della giustizia a partire da "La cura delle norme".
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.
10.01.2020
Intervista impossibile a Stevenson
Un piccolo e serio divertissement: un’intervista impossibile allo scrittore scozzese per raccontare la sua raccolta di scritti più intima e umana.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane