Il tuo browser non supporta JavaScript!

Terence’s Eunuchus and the conventions of roman comedy

digital Terence’s Eunuchus and the conventions of roman comedy
Articolo
rivista AEVUM ANTIQUUM
fascicolo AEVUM ANTIQUUM - 2006 - 6
titolo Terence’s Eunuchus and the conventions of roman comedy
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 06-2006
issn 1121-8932 (stampa) | 1827-7861 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

"Taking the poet’s own comments in the prologue as a starting point, this article discusses the coherence and effectiveness of Terence’s Eunuchus, an extremely successful play in antiquity, by examining the characterization of the main protagonists in relation to the plot. Thus it can be shown that, in contrast to widespread criticism of the ending as surprising and a result of bad contamination, the conclusion of the comedy develops smoothly from the construction of plot and characters. For in this play the characterization of the main personages diverges slightly from the standard stereotypes of New Comedy; yet it is consistent throughout. Terence has thus created a ‘good Latin play’ with a logical structure, as it is required according to the words of the prologue; his soldier, parasite, courtesan, lover and slave do not conform completely to the types outlined in the prologue, which enables an unusual ending that does not contradict the overall plot." Keywords: Terence; Plautus; Roman comedy; contamination; comedy conventions; soldier; parasite; courtesan

News

17.01.2020
Parole per la città: a Genova idee e libri
Giovedì 30 gennaio al Palazzo Ducale di Genova incontro con il giurista Gabrio Forti sul tema della giustizia a partire da "La cura delle norme".
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.
10.01.2020
Intervista impossibile a Stevenson
Un piccolo e serio divertissement: un’intervista impossibile allo scrittore scozzese per raccontare la sua raccolta di scritti più intima e umana.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane