Regimi temporali nella televisione generalista - Giorgio Grignaffini - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

Regimi temporali nella televisione generalista

digital Regimi temporali nella televisione generalista
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2003 - 1. Attraversamenti. Spazialità e temporalità nei media contemporanei
titolo Regimi temporali nella televisione generalista
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 0392-8667 (stampa) | 1827-7969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

This paper shows how broadcasters operating in a liberal marrket, acting as macrotextual objects, shape a structured temporal architecture whose consequences on the socio-semiotic level are very challenging. Focusing on the relations that link the four temporal parameters of television productions, that is structure of the sequence, duration, temporal positioning and frequency, the article points out that the broadcasting schedule sets up a dialectics between continuity and discontinuity. Thus the schedule affects the flow of television on the aspectual level, by inscribing within its construction operations that concern the relations of continuity and discontinuity. Considering the structure of the sequence and the positioning as parameters belonging to the aspectual category of punctuality and duration and frequency as associated with durative aspect, the temporal nature of television can be seen as exhibiting a continual oscillation between unrepeatableness and cyclicity, between qualitative vision (enhancing the uniqueness value of each broadcast programme) and quantitative vision of time. Television temporality thereby takes on a strongly self-referential dimension, which, however, has a close relationship with non-television temporality: not only do the aspectual dimensions of punctuality and durativity reflect the dialectics between linear and cyclical time typical of social time, but television temporality is furthermore able to influence the very rhythms of daily life. Therefore, by endowing the social dimension with a temporality compatible with its own rythm, neotelevision offers itself as a reassuring social calendar.

News

22.11.2021
Il potere della nascita
Giovedì 2 dicembre la storica dell'arte Giovanna Brambilla, a Bergamo, presenta "Mettere al mondo il mondo".
17.11.2021
Vita e Pensiero premia i laureati del Premio Gemelli
Tra i vincitori del Premio Gemelli, l'editrice ha scelto la tesi di Eleonora Carraro sulla comunicazione digitale e la creatività, ora open access.
11.11.2021
Josep Maria Esquirol in Italia
Dal 15 al 17 dicembre il filosofo catalano sarà In Italia per presentare l'ultimo libro "Umano, più umano".
05.11.2021
Le famiglie oggi tra ricchezza e povertà
Giovedì 25 novembre alle ore 9.30 in Università Cattolica un convegno sul tema "Famiglie e povertà".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento