Il tuo browser non supporta JavaScript!

Le glosse politiche di Oresme e la formazione dello stato nazionale

novitàdigital Le glosse politiche di Oresme e la formazione dello stato
nazionale
Articolo
rivista JUS
fascicolo JUS - 2019 - 2
titolo Le glosse politiche di Oresme e la formazione dello stato nazionale
The Oresme’s Political Glosses and the Formation of the National State
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 11-2019
doi 10.26350/004084_000041
issn 00226955 (stampa)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

In the framework of Augustine’s philosophy, Oresme develops his own political theory deeply influenced by cultural changes within the University of Paris, where the Aristotelianism is undergoing a deep evolution. The thought of Marsilius of Padua and of Italian jurists (Neapolitan School, Oldradus de Ponte, Baldus de Ubaldi, Bartolus of Saxoferrato) justifies the claims of independence and the formation of the national state. The glosses on the Aristotelian translations give Oresme the opportunity to examine the domestic policy in a context of crisis and civil hostilities as well as a basis for the development of public law.

keywords

Medieval History, Medieval Philosophy, History of Political Doctrines, Philosophy of Law, History of European Law, History of France.

Biografia dell'autore

Pontificio Ateneo Regina Apostolorum

News

17.01.2020
Parole per la città: a Genova idee e libri
Giovedì 30 gennaio al Palazzo Ducale di Genova incontro con il giurista Gabrio Forti sul tema della giustizia a partire da "La cura delle norme".
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.
10.01.2020
Intervista impossibile a Stevenson
Un piccolo e serio divertissement: un’intervista impossibile allo scrittore scozzese per raccontare la sua raccolta di scritti più intima e umana.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane