Il tuo browser non supporta JavaScript!

L’omologia ape-ninfa per l’interpretazione della Fabula Aristaei

digital L’omologia ape-ninfa per l’interpretazione della Fabula Aristaei
Articolo
rivista AEVUM ANTIQUUM
fascicolo AEVUM ANTIQUUM - 2014 - 14
titolo L’omologia ape-ninfa per l’interpretazione della Fabula Aristaei
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 11-2016
issn 1121-8932 (stampa) | 1827-7861 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The aim of this paper is to provide some new elements to understand why in Vergil’s Fabula Aristaei (Georg. IV 315-558) we are told the never before coupled myths of Aristaeus and Orpheus, which have the task to explain the aition of bougonia. One key element could be the ancient mythical (i.e. Greek) and linguistic (i.e. Aeagean-Canaanite) homology by which we are shown that the *bee and the *nymph were paired, actually being the same creature (νύμφη-μέλισσα = the honey-making bee) that only later split into two different features. Given that, Aristaeus and Orpheus would be connected by the very object of their loss (the bees and the nymph Eurydike), but they also undergo a mutual symbolic exchange: Aristaeus comes very closer to be and act like an Orphic initiate, whereas Orpheus changes himself into a bee. Many references to Demeter’s and Dionysus’s mysteries are also involved.


News

02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.
09.10.2019
Bookcity 2020: la lettura come bene comune
Torna a novembre l'appuntamento della città di Milano con i libri. Scopri tutti gli eventi Vita e Pensiero e gli ospiti che ci terranno compagnia in questa edizione.
27.09.2019
Reading nel Giardino dei Giusti
Dopo il successo della prima edizione, tornano nel 2019 i cicli di reading “I giusti continuano a leggere”: primo appuntamento domenica 6 ottobre.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane