Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il discorso sulla migrazione tra oggettivazione e abiettivazione

digital Il discorso sulla migrazione tra oggettivazione e abiettivazione
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2019 - 1. Playing Inclusion
titolo Il discorso sulla migrazione tra oggettivazione e abiettivazione
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 05-2019
doi 10.26350/001200_000041
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The article presents some facts and figures of today’s migration, which do not support the currently dominant negative discourse on migration, especially in the western and northern worlds. In addition, the article analyses this discourse based on concepts derived from fields other than migration studies, including Julia Kristeva’s abject, Foucault’s object, Pupavac’s therapeutic governance of societies, and others. In doing so, the article describes the potentialities of social and community-based theatre in aiming at resolving some of the problems of integration, biases, social cohesion that migration brings with itself, while also highlighting possible epistemological and ethical limits and risks of the use of theatre in activities linked to the institutional response to the management of migration.

keywords

Migration; abject; object; governance; theatre

Biografia dell'autore

Gschinina@iom.int

News

11.02.2021
Demonumentalizzare Dante per comprenderlo
Anteprima del libro "Dante in Conclave. La Lettera ai cardinali" dello storico Gian Luca Potestà.
22.02.2021
Armida Barelli e il miracolo del Sacro Cuore
Ad Armida Barelli, prima amministratrice di Vita e Pensiero presto beata, si deve l'intitolazione dell'Università Cattolica al Sacro Cuore, la storia.
16.02.2021
Il prezzo di un futuro con bambini-merce
Intervista ad Alessio Musio, docente di Filosofia morale dell'Università Cattolica, autore di "Baby boom".
13.01.2021
Dostoevskij e la bellezza che salverà il mondo (forse)
Omaggio a Dostoevskij con un passo del libro "La bellezza complice" di Giuliano Zanchi, una rilettura di quella travisata "bellezza che salverà il mondo".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane