Il tuo browser non supporta JavaScript!

L'11 settembre di Roma. Pensare la crisi con Agostino

digital L'11 settembre di Roma. Pensare la crisi con Agostino
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2017 - 1
titolo L'11 settembre di Roma. Pensare la crisi con Agostino
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 03-2017
issn 0042-725X (stampa)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Può servire oggi rileggere la Città di Dio di Agostino per comprendere meglio la crisi del nostro mondo, così come il santo di Ippona interpretò la fine dell’impero romano. Arrivando fino a Ratzinger e al discorso di Ratisbona. Un elogio della pesantezza.

Biografia dell'autore

Leonardo Lugaresi, studioso di storia del cristianesimo antico, ha insegnato Letteratura cristiana antica all’Università di Bologna e Storia del cristianesimo all’Università
di Chieti. È autore di numerose pubblicazioni, tra cui l’edizione commentata delle Orazioni IV e V di Gregorio Nazianzeno contro l’imperatore Giuliano (1993 e 1997), quella della Vita di Mauro di Pier Damiani (2002) e un’ampia monografia sul problema del giudizio cristiano sugli spettacoli: Il teatro di Dio. Il problema degli spettacoli nel cristianesimo antico (II-IV secolo) (2008). Assieme ad altri studiosi di diverse discipline ha dato vita al gruppo di ricerca «Patres: studi sulle culture antiche e il cristianesimo dei primi secoli».

News

17.01.2020
Parole per la città: a Genova idee e libri
Giovedì 30 gennaio al Palazzo Ducale di Genova incontro con il giurista Gabrio Forti sul tema della giustizia a partire da "La cura delle norme".
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.
10.01.2020
Intervista impossibile a Stevenson
Un piccolo e serio divertissement: un’intervista impossibile allo scrittore scozzese per raccontare la sua raccolta di scritti più intima e umana.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane