Il tuo browser non supporta JavaScript!

Luigi Secchi scultore (1853-1921): il sodalizio con Luca Beltrami e i monumenti pubblici

digital Luigi Secchi scultore (1853-1921):
il sodalizio con Luca Beltrami e i monumenti pubblici
Articolo
rivista ARTE LOMBARDA
fascicolo ARTE LOMBARDA - 2018 - 1-2
titolo Luigi Secchi scultore (1853-1921): il sodalizio con Luca Beltrami e i monumenti pubblici
Luigi Secchi, sculptor (1853-1921): the partnership with Luca Beltrami and public monuments
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 11-2018
doi 10.26350/666112_000016
issn 0004-3443 (stampa)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The sculptor Luigi Secchi (Cremona, 1853 - Miazzina, 1921) worked in Milan between the last decades of the 19th century and the beginning of the 20th. The only informations still available about the artist were written by Luca Beltrami in an important monographic book in 1923, thought as a tribute to a valid collaborator in several occasions and a respected friend too. This brotherhood, both professional and personal, offered Secchi the possibility of working in several public monuments, which were designed by the architect Beltrami, or in situations where Beltrami had the power to decide: Palazzo Marino in piazza della Scala (Milan townhall), the monument to poet Giuseppe Parini in piazza Cordusio, the tower of Sforza Castle (rebuilt as a monument to King Umberto I), and also the monument to Giuseppe Verdi in the town of Busseto and so on. This paper represents a first study about Luigi Secchi, starting with his artistic formation at the Accademia di Brera and the participation to the annual expositions, then with some case study of public monuments. In the Appendix there are the list of the known artist’s works and the list of Secchi’s sculptures at the Galleria d’Arte Moderna di Milano.

News

17.02.2020
Il lettore nell'epoca digitale
Dal 2 al 16 marzo un ciclo di incontri dedicato al lettore al Palazzo Ducale di Genova con Petrosino, Esquirol, Ossola, Affinati, Sequeri. Tolentino.
14.02.2020
La fuga dei cervelli nel mondo antico
Una storia raccolta nel volume "Migranti e lavoro qualificato nel mondo antico": intervista ai curatori Cinzia Bearzot, Franca Landucci e Giuseppe Zecchini.
14.02.2020
Google ci rende meno liberali?
Anteprima del saggio di Sonia Lucarelli che analizza fondamenta, evoluzione e crisi dell’ordine liberale di fronte alle nuove sfide: digitale in primis.
06.02.2020
George Steiner: un incontro indimenticabile
Il 3 febbraio si è spento il grande critico Steiner, nostro ospite nel 2012 per "Il libro dei libri".

Newsletter

* campi obbligatori

Archivio rivista

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane