Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il mercato delle location cinematografiche. Un modello interpretativo - The film location market. An interpretative model

digital Il mercato delle location cinematografiche. Un modello interpretativo - The film location market. An interpretative model
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2013 - 1. Moving at different speeds. The commercialization of television systems in Europe and its consequences
titolo Il mercato delle location cinematografiche. Un modello interpretativo - The film location market. An interpretative model
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 01-2013
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

RIASSUNTO
Negli ultimi due decenni un numero crescente di amministrazioni locali ha iniziato a considerare il cinema come un settore produttivo “utile” in grado di fungere da volano di sviluppo economico. Ciò ha portato molte di esse a investire denaro in una serie di politiche film-friendly (film commission, film fund, incentivi fiscali, studi di registrazione) con l’obiettivo di attrarre sempre più riprese sui propri territori e, quindi, di incrementare la produttività locale, dirottare localmente nuovi capitali finanziari, creare occupazione e promuovere i propri paesaggi. Politiche che al contempo consentono alle imprese cinematografiche di risparmiare denaro, usufruire gratuitamente di preziosi servizi, e di sfruttare insolite location per intercettare l’interesse di un più ampio (o specifico) pubblico. Alla luce di queste considerazioni, in prima istanza l’articolo analizza come le imprese cinematografiche e le amministrazioni locali stiano stringendo un’alleanza sempre più solida basata sullo sfruttamento di location cinematografiche. In secondo luogo il testo propone un modello attraverso il quale interpretare il mercato delle location cinematografiche che si sta venendo a creare e che coinvolge sempre più di frequente anche il pubblico.

summary In the last two decades more and more local public administrations realized that cinema could be a “useful” productive sector for the economic development of their regions. Since then they started to invest money in film-friendly policies (film commissions, film funds, tax incentives, studio facilities) with the aim of attracting film shoots and, therefore, increasing the local productivity, attracting financial capitals, creating new employment and promoting their landscapes. These policies allow film companies to save money, to count on helpful free services, and to exploit unusual locations for reaching a wider or specific audience. Starting by these considerations, the paper investigates how film companies and public administrations are forming a tight alliance based on the exploitation of film locations. Finally, it proposes an interpretative model for the film location market, that involves the audience as well.

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.
02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.
31.10.2018
Il grande codice. Bibbia e letteratura
Un'anteprima tratta dal libro "Il grande codice. Bibbia e letteratura" di Northrop Frye, un grande classico del pensiero critico.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane