Il tuo browser non supporta JavaScript!

La teoria bonaventuriana dell’illuminazione tra epistemologia e teologia naturale

digital La teoria bonaventuriana dell’illuminazione
tra epistemologia e teologia naturale
Articolo
rivista RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA
fascicolo RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA - 2017 - 4. Il pensiero filosofico e teologico in Bonaventura da Bagnoregio
titolo La teoria bonaventuriana dell’illuminazione tra epistemologia e teologia naturale
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 03-2018
doi http://filosofianeoscolastica.vitaepensiero.com/doi/10.26350/001050_000023
issn 00356247 (stampa) | 18277926 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The aim of this paper is to take into consideration the connection between two well known theories of Bonaventure: his account of knowledge and his argumentations about the existence of God. First of all, following the Commentaria in Libros Sententiarum, I will interpret his notion of agent intellect with reference to the Aristotelic physics of light and I will show that in these texts Bonaventure analyses the mechanism of human knowledge. In his mature works this epistemic level is supplemented by a metaphysical inquiry in order to explain the reasons thanks to which human knowledge is able to grasp the truth. I will present this passage as a kind of natural theology. Finally, I will reflect on the methodological relationship between faith and philosophy presupposed by Bonaventure, concluding it is relevant for the most recent proposals in the field of analytic philosophy of religion.

keywords

Bonaventure, Epistemology, Philosophy of Mind, Natural Theology, Analytic Philosophy of Religion

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

12.12.2019
Il sermone di Natale di Stevenson
Il 18 dicembre a Pavia incontro su "Sermone di Natale" di Stevenson per scoprire il lato più umano del 'Narratore di Storie' con Bendelli, Mottola, Grisi.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.
02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane