Il tuo browser non supporta JavaScript!

La famiglia Baldironi tra committenza e imprese figurative: la villa di Lissone e la pala di Federico Panza

digital La famiglia Baldironi tra committenza e imprese figurative:
la villa di Lissone e la pala di Federico Panza
Articolo
rivista ARTE LOMBARDA
fascicolo ARTE LOMBARDA - 2018 - 3
titolo La famiglia Baldironi tra committenza e imprese figurative: la villa di Lissone e la pala di Federico Panza
The Baldironi family between patronage and painting decorations: the villa of Lissone and the altarpiece by Federico Panza
autori
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 05-2019
doi 10.26350/666112_000023
issn 0004-3443 (stampa)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Among the Baldironi family members, family involved in business trade in the Fifteenth and Sixteenth century, abbot Antonio (1628-1689) was one of the most relevant figures, who was been for a few years the agent of the State of Milan Congregation in Madrid. Thanks to him, his nephew Giuseppe (1635-1685) could reach the position of general financial Mayor and so begin the process of ennoblement of the family, shown also by the decoration of the villa own in Lissone. The house, decorated according to the taste of the Lombard notables families, has painting decorations of great value, in particular in some rooms at the ground floor, realized at the times of Giuseppe Baldironi, with the prevalence of a quadratura decoration, to be attributed to Francesco Villa with the help of painters specialized in the genres of battles and landscapes. Another room at the same floor has frescos of the same taste of the previous ones, but realized in a second time, probably wanted by Giuseppe’s son, Francesco, who was also the promoter of the building of the oratory connected to the villa, decorated with an altarpiece by Francesco Panza from Milan, now in the Church of Lissone, in mediocre conservative conditions.

News

17.02.2020
Il lettore nell'epoca digitale
Dal 2 al 16 marzo un ciclo di incontri dedicato al lettore al Palazzo Ducale di Genova con Petrosino, Esquirol, Ossola, Affinati, Sequeri. Tolentino.
14.02.2020
La fuga dei cervelli nel mondo antico
Una storia raccolta nel volume "Migranti e lavoro qualificato nel mondo antico": intervista ai curatori Cinzia Bearzot, Franca Landucci e Giuseppe Zecchini.
14.02.2020
Google ci rende meno liberali?
Anteprima del saggio di Sonia Lucarelli che analizza fondamenta, evoluzione e crisi dell’ordine liberale di fronte alle nuove sfide: digitale in primis.
06.02.2020
George Steiner: un incontro indimenticabile
Il 3 febbraio si è spento il grande critico Steiner, nostro ospite nel 2012 per "Il libro dei libri".

Newsletter

* campi obbligatori

Archivio rivista

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane