Un mistico ladro di fuoco. Péladan, Prometeo e la salvezza - Marisa Verna - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

Un mistico ladro di fuoco. Péladan, Prometeo e la salvezza

digital Un mistico ladro di fuoco. Péladan, Prometeo e la salvezza
Articolo
rivista AEVUM ANTIQUUM
fascicolo AEVUM ANTIQUUM - 2012 - 2013
titolo Un mistico ladro di fuoco. Péladan, Prometeo e la salvezza
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 01-2016
issn 1121-8932 (stampa) | 1827-7861 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Péladan’s Prométhéide was written in 1893 and published in 1895. In the Preface of the trilogy Péladan had quoted a letter of Émile Burnouf, a famous French scholar of ancient Greek literature, in which the latter testified that the play was philologically correct. Burnouf proclaimed his certainty that Aeschylus’s work was an esoteric introduction to mysteries, a mystical ritual which main goal was the revelation of religious truth to the public. As it is known, only one of the three Aeschylus’ tragedies on the Titan is left, Prometheus Unbound. Péladan pretended to have ‘restored’ the two lost tragedies, the Fire Thief and Prometheus released, and to have translated the only one we do have. Yet his interpretation of Aeschylus’ work is an esoteric one, in which he tries to balance the values of ancient Greek culture and the Christian Revelation: Péladan’s Prometheus is the creator and savior of humankind, the precursor of Christ. Prometheus’ sacrifice is interpreted by Péladan as an anticipation of Christ’s suffering for the salvation of mankind, as his Aeschylus ‘translation’ demonstrates: the Greek Prometheus suffers ‘for the destiny of his brothers’, while Péladan’s hero suffers ‘in his brothers’. His suffering is, furthermore, a ‘suffering for justice’, an expression that concludes the three Péladan’s tragedies and exhibits the deep sense of his work. His Prometheus is moreover a Symbolist character, without a realistic personality and without a real risk of dramatic conflict: an absolute character, indeed.

News

07.09.2020
Melarete: l'etica a scuola
Il progetto di Luigina Mortari di educazione all'etica per la scuola dell'infanzia e la primaria con spunti teorici, suggerimenti pratici e le storie illustrate.
09.09.2020
Vicini alla scuola: i nostri consigli di lettura
Fino al 30 settembre tutti i libri delle collane di pedagogia ed educazione sono disponibili a un prezzo scontato: ecco alcuni consigli di lettura dedicati agli insegnanti.
24.09.2021
Voci dalle periferie per una Milano nuova
Il 27 settembre alla Fondazione Feltrinelli ospite Marisa Musaio per il libro "Ripartire dalla città".
17.09.2021
Giustizia: la stagione delle riforme
Il 1° ottobre a Rimini dibattito sulla giustizia con Canzio, autore di "Giustizia. Per una riforma che guarda all'Europa".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento