Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il machinima come arte visionaria: Jon Rafman - The “Machinima” as visionary art: John Rafman

digital Il machinima come arte visionaria: Jon Rafman - The “Machinima” as visionary art: John Rafman
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2013 - 2. Play the aesthetics. Video game between art and media
titolo Il machinima come arte visionaria: Jon Rafman - The “Machinima” as visionary art: John Rafman
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 02-2013
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

This essay examines Codes of Honor ‒ a narrative-based machinima on arcade culture produced by Jon Rafman (b. 1981) in 2011 ‒ through the lenses of Vilém Flusser (1920-1991) and William Gibson (b. 1948). Specifically, Bittanti suggests that the Canadian artist exemplifies what media philosopher Flusser called “envisioneer”, “non-spectacular revolutionary”, and homo ludens in Into the Universe of Technical Images, published in 1985. According to Flusser, in the emergent telematic society, a new generation of artists ‒ envisioneers ‒ will create novel images in unexpected ways through playful, global dialogue. Likewise, in his 1984 novel Neuromancer, Gibson described a new kind of subject that manipulates images in a rhizome-like electronic universe, subsequently revealing that the inspiration came from watching arcade gamers. The essay investigates the surprising affinities between narrative and theory, videogames and Game Art. In this context, Code of Honor is discussed a paradigmatic text in which these threads create a meta-dialogue.

News

17.02.2020
Il lettore nell'epoca digitale
Dal 2 al 16 marzo un ciclo di incontri dedicato al lettore al Palazzo Ducale di Genova con Petrosino, Esquirol, Ossola, Affinati, Sequeri. Tolentino.
14.02.2020
La fuga dei cervelli nel mondo antico
Una storia raccolta nel volume "Migranti e lavoro qualificato nel mondo antico": intervista ai curatori Cinzia Bearzot, Franca Landucci e Giuseppe Zecchini.
14.02.2020
Google ci rende meno liberali?
Anteprima del saggio di Sonia Lucarelli che analizza fondamenta, evoluzione e crisi dell’ordine liberale di fronte alle nuove sfide: digitale in primis.
06.02.2020
George Steiner: un incontro indimenticabile
Il 3 febbraio si è spento il grande critico Steiner, nostro ospite nel 2012 per "Il libro dei libri".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane