«Non avevano compreso il fatto dei pani». Il dono del pane e l’incomprensione dei discepoli nel Vangelo di Marco - Matteo Crimella - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

«Non avevano compreso il fatto dei pani». Il dono del pane e l’incomprensione dei discepoli nel Vangelo di Marco

digital «Non avevano compreso il fatto dei pani». Il dono del pane e l’incomprensione dei discepoli nel Vangelo di Marco
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2014 - 11
titolo «Non avevano compreso il fatto dei pani». Il dono del pane e l’incomprensione dei discepoli nel Vangelo di Marco
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 12-2014
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Il vangelo di Marco dedica al pane molta attenzione e un’intera sezione del suo pur breve racconto (6,6b-8,30): è il pane moltiplicato per i cinquemila e per i quattromila, è il pane da non gettare ai cagnolini, è il pane che manca e di cui discutono i discepoli. Quale il motivo di tanta attenzione? Matteo Crimella, docente di Esegesi del Nuovo Testamento preso la Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale di Milano, struttura il suo accurato studio anzitutto come risposta all’interrogativo, contestualizzando la sezione nel quadro narrativo e teologico del secondo vangelo. Segnala così come il tema sia strategico per illustrare la novità del messianismo di Gesù: «Il pane donato da Gesù non è solo nutrimento del corpo, ma anche parola (e segno) che edifica lo spirito. Quel pane spezzato conduce i discepoli a comprendere, passo dopo passo, l’identità messianica di Gesù; riconoscendolo come Cristo gli stessi discepoli comprendono la loro posizione dietro di lui, alla sua sequela. […] Esso però rimane un segno, bisognoso di essere inteso». Non sorprende quindi che il «fatto dei pani» sia di ardua comprensione per i discepoli di ogni tempo, e che richieda la trasformazione dei cuori, poiché nel cuore dimora quanto rende impuro l’uomo.

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

28.06.2022
Lo straordinario valore dell'ordinaria pubblica amministrazione
Aldo Travi, autore di "Pubblica amministrazione: burocrazia o servizio al cittadino?" racconta la complessità di un servizio necessario, se efficiente.
10.05.2022
Abbiamo perso l'anima?
Anteprima del libro di Catherine Ternynck, "La possibilità dell'anima", una profonda riflessione su una parola che è più di un soffio.
28.04.2022
I libri dedicati ad Armida Barelli
Le iniziative editoriali dedicate alla Sorella Maggiore, per ricostruirne il pensiero e la vita in occasione della beatificazione del 30 aprile.
11.04.2022
L'icona, finestra dell'Oltre
Intervista a Giuliano Zanchi, autore di "Icone dell'esilio. Immagini vive nell'epoca dell'Arte e della Ragione".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane