Il tuo browser non supporta JavaScript!

«Digital awareness»: verso una teoria critica del web

digital «Digital awareness»: verso una teoria critica del web
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2012 - 2. Critica della ragion socievole. Le teorie davanti alla problematicità del web 2.0
titolo «Digital awareness»: verso una teoria critica del web
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 02-2012
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

RIASSUNTO
Ha ragione Formenti laddove rileva come il pentimento di alcuni guru della comunicazione passi attraverso una rilettura critica di McLuhan. E qui sta il paradosso di un autore troppo spesso utilizzato, invece, proprio a sostegno delle tesi sulle conseguenze democratizzanti dei digital media. Un paradosso generato dallo stesso McLuhan, alimentato dal suo stile comunicativo e dalla deriva mistica della sua produzione più tarda, il cui riverbero investe soprattutto le idee di villaggio globale e di una natura empatica e relazionale dei media elettrici. Se c’è un sistema teoretico capace di rivitalizzare un approccio critico nello studio dei media è proprio quello di McLuhan, ma solo se recuperiamo il concetto di awareness (consapevolezza) che stabilisce il filo rosso della sua pur variegata produzione scientifica. Seguendo un approccio mediologico, indagheremo sulla natura dei digital media, partendo dal modo in cui essi funzionano, dalle loro proprietà specifiche, che fanno di internet e del web delle tecnologie intrinsecamente politiche. Scopriremo così che l’assunzione di una nuova consapevolezza è l’unico antidoto che abbiamo a disposizione per sfuggire alla narcosi del giudizio critico generato dalle nostre estensioni tecniche più recenti.

SUMMARY
Formenti is right when he says that the repentance of certain communication gurus stands from the critical reading of McLuhan. This is the paradox of an author who is utilized too often to support the theses of digital media democratic consequences. A paradox generated by McLuhan himself, nurtured by his style of communication and the mystical drift of his most recent production, whose vibration invests mostly the ideas of global village and the emphatic and relational nature of electronic media. If a theoretical system able to revitalize a critical approach to the study of media exists, it is Mcluhan’s, but only if we retrieve the concept of awareness which constitutes the fil rouge of his varied scientific production. By following a media approach, we shall investigate the nature of digital media, starting from the way they work, their specific properties which make internet and web inherently political technologies. We will thus discover that the assumption of a new awareness is the only antidote to the narcotic process of critical judgment generated by recent technical developments.

News

30.11.2020
SalTo 2020: Leggere in un mondo digitale
Giovedì 3 dicembre Maryanne Wolf ospite al Salone del Libro 2020 per una lezione su cambiamenti della lettura nel mondo digitale.
05.11.2020
La propria vita/la vita
Anteprima di un capitolo del libro "Elogio del rischio" della filosofa e psicanalista Anne Dufourmantelle.
05.10.2020
I "Mostri favolosi" hanno trovato casa
Manguel ha donato la sua collezione di 40mila volumi alla città di Lisbona: un evento culturale straordinario come racconta nell'intervista...
30.11.2020
Paolo Colombo: non è la solita Storia
Un libro su come raccontare la Storia e 6 storie da non perdere, come quella di Kennedy, sul podcast del Sole 24ore.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane