Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il cinema fuori dal cinema

digital Il cinema fuori dal cinema
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2004 - 1. Civiltà delle macchine. Il cinema italiano e le sue tecnologie
titolo Il cinema fuori dal cinema
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

This work explores how the new digital technology of video compression and manipulation influences the way audiovisual material is experienced and brought into circulation. DivX, a revolutionary broadband compression codec which, together with the increasing spread of broadband connections, has given rise to an amazing synergy with the Net, renegotiates the relation between the viewer or listener and the text experienced, and can now be seen as a veritable watershed. This redefinition comes about through the exchange, acquisition and manipulation of audiovisual material, thereby influencing the concluding act, the act of vision. For the first time, text and screen are merged, creating an experience that arouses a powerful sensory impact. The Net, perceived as an infinite archive, and infinitely variegated, contributes to this revolutionary potential which, however, amid the general confusion resulting from the proliferation of material on offer, and in the absence of fixed reference points, remains on the level of a potential.

News

17.01.2020
Parole per la città: a Genova idee e libri
Giovedì 30 gennaio al Palazzo Ducale di Genova incontro con il giurista Gabrio Forti sul tema della giustizia a partire da "La cura delle norme".
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.
10.01.2020
Intervista impossibile a Stevenson
Un piccolo e serio divertissement: un’intervista impossibile allo scrittore scozzese per raccontare la sua raccolta di scritti più intima e umana.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane