Il personaggio di Prometeo nelle arti figurative: alcuni casi emblematici d’epoca simbolista - Paolo Bolpagni - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

Il personaggio di Prometeo nelle arti figurative: alcuni casi emblematici d’epoca simbolista

digital Il personaggio di Prometeo nelle arti figurative:
alcuni casi emblematici d’epoca simbolista
Articolo
rivista AEVUM ANTIQUUM
fascicolo AEVUM ANTIQUUM - 2012 - 2013
titolo Il personaggio di Prometeo nelle arti figurative: alcuni casi emblematici d’epoca simbolista
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 01-2016
issn 1121-8932 (stampa) | 1827-7861 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The paper focuses on Prometheus’ iconography, that had great spread in European art from the 1860’s and the first decades of the 20th century. The topic has been so far poorly deepened in a specific manner. After Baroque, that used to emphasize on gruesome and macabre aspects of Prometheus’ myth, the figure of the Titan partially went back to the top during Romanticism; but it is mainly in the Symbolist age that the myth was taken up with increasing frequency and intensity by the artists, often in the framework of its esoteric-theosophical (sometimes gnostic) interpretation. From this point of view, the figure of Prometheus assumes evident allegorical meanings, as emblem of man’s liberation from the restrictions of his condition: stealing fire from the gods becomes the paradigm for spiritual elevation, that is the aspiration to unburden from constraints and subordination to ascend towards Knowledge; hence Prometheus as a ‘great initiate’ (referring to the title of a famous book by Edouard Schuré). Moreover, this instrumental reference to mythology (not only Greek-Roman) is one of the most typical features of symbolist art, that loved charming and sometimes disturbing characters of ancient sagas, conferring them semantic and metaphorical values that transcended the traditional ones. The examined works are different and representative and they do not mean to retrace a complete repertoire: they range from well-known artists such as Gustave Moreau and Arnold Böcklin to Jean Delville and František Kupka, until the Italian Carlo Fontana and Filippo Figari.

News

08.06.2021
Festival biblico: dove abita la luce?
Teresa Bartolomei il 20 giugno sarà ospite del Festival biblico di Rovigo per spiegare come la Parola può essere guida per costruire nuove "arche" e forme di convivenza basate su nuovi modelli di vita.
08.06.2021
Torino spiritualità 2021: il desiderio in scena
Tra gli ospiti della manifestazione torinese dedicata al desiderio, il filosofo Silvano Petrosino, con un doppio appuntamento il 19 giugno, e l'economista Alessandra Smerilli.
07.06.2021
Il giudice: uomo vitruviano libero, riservato e al servizio del diritto
Un'anteprima delle pagine del libro "Giustizia" di Giovanni Canzio e Francesca Fiecconi dedicate al modello ideale di giudice.
14.05.2021
La crisi della democrazia internazionale
Breve estratto dal nuovo libro di Ikenberry "Un mondo sicuro per la democrazia" su ascesa e crisi dell'internazionalismo liberale.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento