Emigrazione e inclusione al Fringe Festival di Edimburgo: analisi di tre casi - Roberta Ruggiero - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

Emigrazione e inclusione al Fringe Festival di Edimburgo: analisi di tre casi

digital Emigrazione e inclusione al Fringe Festival di Edimburgo: analisi di tre casi
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2019 - 1. Playing Inclusion
titolo Emigrazione e inclusione al Fringe Festival di Edimburgo: analisi di tre casi
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 05-2019
doi 10.26350/001200_000047
issn 0392-8667 (stampa) | 1827-7969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

How can Theatre exercise the power of generating inclusion? At the Edinburgh Fringe Festival 2017, three different shows dealt with the migratory flows through their practice, genre, and intentions. Dear home office: Still Pending, Old Stock: a refugee love story and An evening with an immigrant tackle the common theme of immigration through different theatrical genres in which the artistic practices of professional and social theatre all intend to generate a direct contribution to the process of inclusion of migrants. The paper focuses on the peculiarities of the three works, showing the existence of natural osmosis between the effectiveness of theatrical representation and the feeling of inclusionwithin the issue of emigration. Considering these heterogeneous experiences, the study highlights two ways in which theatre can favour inclusion.One that acts on the viewer through the testimonial strength of real stories and situations, and the other that involves the actor on stage. For the performers in Dear Home Office, which are non-professional actors and immigrants, inclusion is a direct effect of the theatrical practice; in Old stock, instead, the actors and musicians convey a message of inclusion through the narrative plot of the show. The Nigerian InuaEllams in An evening with an immigrant, shows, in his identity as a professional performer, an inclusion realized as a synthesis of the first two cases: the theatre is his occupation and, at the same time, a place to tell the story of his immigration.

keywords

Migration; social inclusion; Edinburgh Fringe Festival; Inua Ellams; 2b Theatre company; Phosphoros Theatre

Biografia dell'autore

ms.robertaruggiero@gmail.com

News

07.09.2020
Melarete: l'etica a scuola
Il progetto di Luigina Mortari di educazione all'etica per la scuola dell'infanzia e la primaria con spunti teorici, suggerimenti pratici e le storie illustrate.
09.09.2020
Vicini alla scuola: i nostri consigli di lettura
Fino al 30 settembre tutti i libri delle collane di pedagogia ed educazione sono disponibili a un prezzo scontato: ecco alcuni consigli di lettura dedicati agli insegnanti.
29.07.2021
Federico di Chio e il sogno a occhi aperti del cinema
Intervista al docente di strategia dei media audiovisivi e dirigente Mediaset che ha studiato le influenze del cinema americano in Italia.
16.09.2021
Luigino Bruni a PordenoneLegge
Quale economia ci porterà questa crisi e quale spiritualità? A PordenoneLegge l'autore di "Il capitalismo e il sacro".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento