Industrie creative e sharing. Una nuova geografia della produzione culturale? - Silvia Mazzucotelli Salice - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

Industrie creative e sharing. Una nuova geografia della produzione culturale?

digital Industrie creative e sharing. Una nuova geografia
della produzione culturale?
Articolo
rivista STUDI DI SOCIOLOGIA
fascicolo STUDI DI SOCIOLOGIA - 2018 - 2. Le culture della collaborazione
titolo Industrie creative e sharing. Una nuova geografia della produzione culturale?
Creative Industries and Sharing
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 06-2018
doi 10.26350/000309_000005
issn 0039-291X (stampa) | 1827-7896 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The use of «creativity», «creative industries», or «creative cities» as leitmotifs within the literature on urban development is not new and it finds its antecedents in other more classical approaches such as the role of «bohemians», «cultural industries» and «culture-led urban regeneration». Creativity has led to different paradigm shifts in productive relations and in the generation of innovation over the course of history (Jason 2011). The context of prosperity and growth that took a turn for the worse in 2008 had unequivocal consequences also for the creative sectors. Several authors that have geared their research towards this field (Banks and Deuze 2009; Gill and Pratt 2008 among others), debunked the concepts of creativity and creative class, as defined by Florida and provided empirical evidence that address the emergence of new forms of relationships between workers in creative sectors which have lot in common with the collaborative economy paradigm. This article addresses collaborative economy as a new way of conceptualizing collaboration and competition within creating industries. Departing from an analysis of the most recent literature on the topic (Botsman - Rogers 2010; Arvidsson - Peitersen 2013; Kostakis - Bauwens 2014; Benkler 2004), the overall objective of this article is to apply an understanding of how collaborative economy is redefining creative sectors.

keywords

Collaborative economy, Creative industries, Collaboration, Competition, Technology.

News

07.09.2020
Melarete: l'etica a scuola
Il progetto di Luigina Mortari di educazione all'etica per la scuola dell'infanzia e la primaria con spunti teorici, suggerimenti pratici e le storie illustrate.
09.09.2020
Vicini alla scuola: i nostri consigli di lettura
Fino al 30 settembre tutti i libri delle collane di pedagogia ed educazione sono disponibili a un prezzo scontato: ecco alcuni consigli di lettura dedicati agli insegnanti.
29.07.2021
Federico di Chio e il sogno a occhi aperti del cinema
Intervista al docente di strategia dei media audiovisivi e dirigente Mediaset che ha studiato le influenze del cinema americano in Italia.
16.09.2021
Luigino Bruni a PordenoneLegge
Quale economia ci porterà questa crisi e quale spiritualità? A PordenoneLegge l'autore di "Il capitalismo e il sacro".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento