Il tuo browser non supporta JavaScript!

Le forme del ricordo nell’epigrafia del primo Ottocento

digital Le forme del ricordo nell’epigrafia del primo Ottocento
Articolo
rivista AEVUM
fascicolo AEVUM - 2007 - 3
titolo Le forme del ricordo nell’epigrafia del primo Ottocento
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 03-2007
issn 0001-9593 (stampa) | 1827-787X (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Inscriptions provide evidence of the evolution of “collective representations of death”. They express the grief of the living and at the same time allow to remember the life and qualities of the dead. The literary and artistic aspects of the 18th and 19th century epitaphs and the topic of memory are to be examined in the context of the Romantic representation of death, as it is found in works by Foscolo, Goethe, Lessing, Herder and others. In the early 19th century the rising importance of the modern epigraphy is parallelled by the debate on the privileged use of Latin or Italian language. Examples from the collection of epitaphs written by Stefano Antonio Morcelli, Antonio Cesari, Pietro Giordani, Luigi Muzzi and Giuseppe Manuzzi, and new dissertations on the genre rules for modern epigraphy are discussed.

News

13.07.2020
Riflessioni sul tempo, d'estate
Per questa pausa estivo vi proponiamo cinque saggi tra filosofia, spiritualità e psicanalisi per riflettere sul tema del tempo.
28.07.2020
Paola Bignardi, ascoltare e raccontare il futuro
Una donna in cammino tra le generazioni, per ascoltare e raccontare la parte migliore dei giovani, Paola Bignardi risponde al nostro questionario di Proust.
31.07.2020
Pablo d’Ors, un sacerdote che risveglia l’entusiasmo
Ritratto dello scrittore madrileno che ha scritto la biografia del silenzio e un romanzo sull'entusiasmo.
24.07.2020
Orsolina Montevecchi, una piccola grande storica
Prima docente dell'Università Cattolica a portare i pantaloni, Orsolina Montevecchi fu una donna profondamente libera che decise di dedicarsi alla papirologia per studiare «la storia vissuta a livello di uomo».

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane