Il tuo browser non supporta JavaScript!

Media e città. Alcune questioni di sociologia urbana

Gratis
digital
Media e città. Alcune questioni di sociologia urbana
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
sezione Open Access
titolo Media e città. Alcune questioni di sociologia urbana
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 12-2009
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
Promozione valida fino al 02/12/2023
Scarica

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Per un’analisi sociologica della contemporaneità è sempre più difficile esimersi dall’affrontare due grandi tematiche. La prima è quella dei media. In società ipermediatizzate praticamente ogni processo sociale, sia esso di tipo micro o di tipo macro, è infatti profondamente informato dai processi mediatici e comunicativi che lo innervano. La seconda è quella della città. I profondi processi di rescaling del sociale in atto vanno infatti restituendo centralità alle città, quali nodi di network globali plurimi (per esempio del lavoro, dei flussi finanziari, di popolazioni, della cultura) in cui il sociale stesso si va riorganizzando. In questo senso la città è tornata, come a inizio secolo, a essere uno dei contesti privilegiati per ossevare empiricamente i grandi processi sociali in atto. Nonostante tale doppia centralità, le discipline sociologiche hanno finora affrontato in modo piuttosto timido il tema congiunto di “media e città”. Nell’articolo, si tenta di dare conto della fecondità di tale oggetto di ricerca rileggendo, alla luce del tema dei media, le acquisizioni di una ricerca sul tema dello stato dei “quartieri sensibili” italiani, svolta tra il 2005 e il 2007. In tale ricognizione, il tema dei media e città emerge principalmente sotto cinque aspetti: a fronte della frammentazione dello spazio urbano della città postfordista, i media contribuiscono non solo alla zonizzazione urbana (“piegatura” del tessuto urbano), ma anche alla costruzione dello spazio simbolico dei territori zonizzati; la presenza mediale diffusa e i luoghi di consumo mediale (quali i cinema multisala) contribuiscono fortemente alla strutturazione interna dei territori, finendo spesso per aumentarne il livello di frammentazione; la presenza – o assenza – dei media diffusi (come la cartellonistica) e dei luoghi di consumo mediale costituiscono parte dei segni utilizzati dagli abitanti per monitorare l’andamento dei processi (per esempio, di peggioramento) che interessano il loro territorio; i media costituiscono un bacino di risorse simboliche e di modelli di convivialità attivamente rigiocati da cittadini e operatori nell’organizzazione di attività volte al sostegno della socialità e alla riappropriazione degli spazi urbani; appare una correlazione diretta tra alcune variabili (come la mobilità) che distinguono i diversi orizzonti di vita all’interno dei quartieri e il consumo mediale: variabili di solito poco frequentate nei modelli interpretativi classici sulla fruizione mediale. Senza pretendere di costituire una programma di ricerca esaustivo sul tema media e città, ciascuno di tali punti sembra aprire piste di indagine promettenti tanto per la sociologia della comunicazione e quella urbana quanto, nel momento in cui vengono intercettati più ampi processi di strutturazione sociale, per quella generale nel suo complesso.

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.
02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.
31.10.2018
Il grande codice. Bibbia e letteratura
Un'anteprima tratta dal libro "Il grande codice. Bibbia e letteratura" di Northrop Frye, un grande classico del pensiero critico.
18.11.2019
Antigone encore! Il femminile e la polis
Mercoledì 4 dicembre in Università Cattolica un seminario per riflettere a partire dalla figura di Antigone sul valore della libertà e della disobbedienza civile intervallato da letture e performance artistiche.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane