Il tuo browser non supporta JavaScript!

Ariosto e Tasso in due poesie di Pirandello con alcune postille inedite alla Gerusalemme liberata

digital Ariosto e Tasso in due poesie di Pirandello con alcune postille inedite alla Gerusalemme liberata
Articolo
rivista AEVUM
fascicolo AEVUM - 2011 - 3
titolo Ariosto e Tasso in due poesie di Pirandello con alcune postille inedite alla Gerusalemme liberata
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 03-2011
issn 0001-9593 (stampa) | 1827-787X (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Heroic poems are important in the literary and human experience of Luigi Pirandello, beginning from his first collection of poems (Mal giocondo, Palermo 1889). In this collection two poems, Romanzi II and IX, show a thematic and lexical similarity with Orlando furioso, cantos VI-VIII, as well as a close existential confrontation with Gerusalemme liberata, cantos XIII and XVIII. Likewise, in both poems of Pirandello, the charm of a fairy woman luring a knight to his ruin reveals its very illusory and deceptive nature. Yet, such allure inspires a desire for eternal beauty, existing only in the Earthly Paradise. Pirandello’s youthful intuitions become afterwards object of academic study: three different editions of Gerusalemme liberata (now in Rome, Library of the Istituto di Studi Pirandelliani) bear a set of marginal annotations in his hand, which he used in his course on literary style at the Istituto Superiore di Magistero.

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

17.01.2020
Parole per la città: a Genova idee e libri
Giovedì 30 gennaio al Palazzo Ducale di Genova incontro con il giurista Gabrio Forti sul tema della giustizia a partire da "La cura delle norme".
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.
10.01.2020
Intervista impossibile a Stevenson
Un piccolo e serio divertissement: un’intervista impossibile allo scrittore scozzese per raccontare la sua raccolta di scritti più intima e umana.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane