Il tuo browser non supporta JavaScript!

Recherché: ‘images d’avenir’ pour nouveaux spectateurs

digital Recherché: ‘images d’avenir’ pour nouveaux spectateurs
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2004 - 1. Civiltà delle macchine. Il cinema italiano e le sue tecnologie
titolo Recherché: ‘images d’avenir’ pour nouveaux spectateurs
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Interaction and immersion are vague terms, which have to do with images, performance, but above all the audience. At certain times during its history, cinema has tried to follow the idea, or rather the utopia, of these elements experimentally, but the cinematographic dispositif has instead generalised a single and univocal discipline for the viewers: in a row, sitting, in darkness, in silence, all looking at a single screen. Experimental zones, open to viewer participation, to the involvement of senses beyond sight and hearing, have continued to exist on the periphery of cinema, in some avant-garde displays, in the forms of video and videoinstallation, within the framework of exhibitions and fairs destined to the public at large (and it is this zone that forms the special focus of the present paper). In particular, the case of Images du Futur, the international exhibition of art, new technology and communication (held in Montreal from 1986 to 1996: a decade characterised by great expectations with regard to advanced technology), will offer a vast and fascinating canvas which charts an evolution that unfolds among prototypical, and at times archaic, attempts at new types of viewing medium, dead media, dead ends that feed on fin-de-siècle imagination.

News

17.01.2020
Parole per la città: a Genova idee e libri
Giovedì 30 gennaio al Palazzo Ducale di Genova incontro con il giurista Gabrio Forti sul tema della giustizia a partire da "La cura delle norme".
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.
10.01.2020
Intervista impossibile a Stevenson
Un piccolo e serio divertissement: un’intervista impossibile allo scrittore scozzese per raccontare la sua raccolta di scritti più intima e umana.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane