Il tuo browser non supporta JavaScript!

La politica espropriata e le nuove disuguaglianze

digital La politica espropriata e le nuove disuguaglianze
Articolo
rivista VITA E PENSIERO
fascicolo VITA E PENSIERO - 2014 - 5
titolo La politica espropriata e le nuove disuguaglianze
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 11-2014
issn 0042-725X (stampa)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Anche il voto europeo del maggio scorso ha mostrato come infelicità e ingiustizia stiano segnando la contemporaneità. Per non arretrare può aiutarci un nuovo spirito creativo e “generativo”, che combina solidarietà comunitaria e affermazione individuale.

Già in altre occasioni e altri testi abbiamo avuto modo di affrontare la questione del “sé” in quanto tale e della sua “produzione” in quanto tale, concentrandoci sugli aspetti che tutti i “sé” e tutti i motivi della loro produzione hanno in comune. Soltanto raramente abbiamo menzionato le loro differenze. Ma le personalità si manifestano in molte forme e colori e così fanno anche gli ambienti, gli strumenti e i processi attraverso i quali si producono. Mi sia ora concesso di provare a passare in rassegna, per quanto brevemente, questo altro lato del fenomeno, non volontariamente ma nemmeno senza effetti trascurato; altro lato che abbiamo provato a esaminare e ricostruire in tutti i suoi aspetti.


News

17.01.2020
Parole per la città: a Genova idee e libri
Giovedì 30 gennaio al Palazzo Ducale di Genova incontro con il giurista Gabrio Forti sul tema della giustizia a partire da "La cura delle norme".
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.
10.01.2020
Intervista impossibile a Stevenson
Un piccolo e serio divertissement: un’intervista impossibile allo scrittore scozzese per raccontare la sua raccolta di scritti più intima e umana.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane