Il tuo browser non supporta JavaScript!

La narrazione delle donne come via di (ri)composizione in risposta alla violenza degli oppressori. Silenzi e voci dall’Argentina

digital La narrazione delle donne come via di (ri)composizione
in risposta alla violenza degli oppressori. Silenzi e voci
dall’Argentina
Capitolo
libro Giustizia e letteratura II
titolo del capitolo La narrazione delle donne come via di (ri)composizione in risposta alla violenza degli oppressori. Silenzi e voci dall’Argentina
autore
editore Vita e Pensiero
formato Capitolo
formato Pdf
pubblicazione 2014
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Il saggio studia le forme di contestazione e di resistenza operate dalle donne contro la dittatura argentina, che nel periodo dal 1974 al 1983 si rese responsabile della sparizione di migliaia di dissidenti. Oggetto privilegiato di analisi sono la ‘manipolazione delle parole’ macchinata dal regime e le sue implicazioni sul piano giuridico. Tale disegno servì da un lato a dissimulare gli abusi di potere della classe dirigente, dall'altro a impedire ogni forma di umana immedesimazione, soppiantata dal processo di 'reificazione' delle vittime. La 'contraffazione' linguistica determinò il sovrapporsi di due livelli normativi: quello 'pubblico', costituito da atti legislativi legittimi solo formalmente operanti, e quello 'segreto', composto dagli ordini illegittimi di sparizioni ed esecuzioni letali estranei a ogni forma di controllo legale. Al 'lessico del terrore' del regime oppressivo si oppose la lotta per la verità delle donne argentine: la 'silenziosa danza di protesta' delle Madres de Plaza de Mayo e le narrazioni di chi sopravvisse alle violenze. Nella parte conclusiva, l'autrice esplora la relazione tra i drammatici eventi della dittatura argentina e i 'crimini contro l'umanità', in particolare quello di 'genocidio' la cui corrente definizione tuttavia non permette di sussumere i fatti sotto la citata fattispecie.

Biografia dell'autore

Biancamaria Spricigo è dottore di ricerca in Diritto penale e Cultore della materia in Diritto penale della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

News

09.09.2020
Vicini alla scuola: i nostri consigli di lettura
Fino al 30 settembre è attiva sul sito la promozione su tutti i libri della collana di pedagogia ed educazione: un percorso di lettura dedicato agli insegnanti.
14.09.2020
FAUST: uno dei Mostri favolosi
Anteprima del nuovo libro di Alberto Manguel, "Mostri favolosi", una galleria di personaggi vivi e attuali, sebbene di carta e inchiostro, come il dottor Faust.
14.09.2020
Teen immigration al Congressino del Pime
In occasione del 89esimo Congressino Missionario del Pime di Milano, incontro con Anna e Elena Granata, autrici di "Teen Immigration".
10.09.2020
Torino Spiritualità 2020: Respiro
Al via la XVI edizione di Torino Spiritualità: il 25 e 26 settembre appuntamento con Silvano Petrosino, Alberto Manguel e Pablo d'Ors.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane