Il tuo browser non supporta JavaScript!

Presenze politiche di Argo nella tragedia attica del V secolo

digital Presenze politiche di Argo nella tragedia attica del V secolo
Capitolo
libro Argo
titolo del capitolo Presenze politiche di Argo nella tragedia attica del V secolo
autore
editore Vita e Pensiero
formato Capitolo
formato Pdf
pubblicazione 2006
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

This paper addresses the relationship beetween the mythical and the contemporary Argos in some tragedies of the fifth century, which were composed a few years before or after the two Athens-Argos alliances in 462/1 and 420 a.C.: Aeschylus’ Supplices (an analysis of the drama in this perspective is found in par. 1.) and Eumenides, and The Suppliant Women of Euripides. Between the two Aeschylean dramas there are many correspondences, especially in the dramatic structure, which can be properly explained only if we suppose chronological contiguity (par. 2.). The treatment of Argos in the Euripidean tragedy is radically different from that of Aeschylus, particularly for what concerns the personage of Adrastus, both in the first scene with Theseus and in the exodos (par. 3.). The attitude of the younger dramatist towards the alliance with Argos seems not so optimistic as in Aeschylus; on the contrary, it reflects a substantial mistrust which can be explained with the different historical context.

News

02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.
14.10.2019
Si dice Tolkin
Martedì 22 ottobre in Libreria Vita e Pensiero un dibattito sul prof del Signore degli Anelli tra letteratura, musica, cinema ed economia.
09.10.2019
Bookcity 2020: la lettura come bene comune
Torna a novembre l'appuntamento della città di Milano con i libri. Scopri tutti gli eventi Vita e Pensiero e gli ospiti che ci terranno compagnia in questa edizione.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane