Il tuo browser non supporta JavaScript!

Baby boom

novità Baby boom
titolo Baby boom
sottotitolo Critica della maternità surrogata
autore
argomenti Filosofia Filosofia morale
collana Transizioni, 74
formato Libro
pagine 280
pubblicazione 2021
ISBN 9788834343814
Copertina HD Copertina HD
media voto
5/5 su 1 recensione
 
€ 22,00
Spedito in 3 giorni

L’esperienza è fatta di eventi. Alcuni si ripetono senza farsi notare; altri sono così radicali da cam­biare in modo decisivo i significati dell’esperienza stessa. La maternità surrogata rientra in questa seconda categoria, dando luogo a uno strano connubio tra ‘tecnologia’ e ‘carnalità’ in cui l’au­mento della prima segna lo scindersi e il rarefarsi della seconda.
Per questo la pratica della surro­gacy rappresenta qualcosa di mai visto prima: con essa non solo si appalta alla tecnologia l’atto generativo, ma anche il materno, che così viene scomposto, assegnando a tre figure femminili ciò che – nella generazione – avviene nel corpo dell’unica madre. Quanto accade durante i nove mesi della gravidanza esce semplicemente di sce­na, sulla base di quella stessa logica che conside­ra irrilevanti per il ‘prodotto’, una volta finito, le circostanze e le procedure della sua produzione. Eppure, i piani di lettura del fenomeno di sostitu­zione di maternità sono davvero molto più estesi. Tanto che, inavvertitamente, sotto il nostro sguar­do si va realizzando un mutamento di civiltà che espone lo statuto dei figli e di ciascuno al ‘defla­grare’ della differenza tra le ‘persone’ e le ‘cose’.
A rischio, così, è ciò che nell’etica ha il linguaggio della dignità e nelle relazioni quello dell’amore: il senso dell’unicità.

Biografia dell'autore

Alessio Musio è Professore ordinario di Filosofia morale presso l’Università Cattolica di Milano. Fa parte del Comitato Scientifico del Centro diAteneo di Bioetica e Scienze della Vita dellastessa Università e del Comitato Direttivo della rivista «Medicina e Morale» (Rivista Internazio­nale di Bioetica). Con Vita e Pensiero ha pubblicato: L’autonomia come dipendenza. L’io legi­slatore (2006), Etica della sovranità. Questioni antropologiche in Kelsen e Schmitt (2012), Chia­roscuri. Figure dell’ethos (2017).

ha scritto:
Voto:
inserito: 06.04.2021 10:40
Alessio Musio, Professore Ordinario di Filosofia Morale presso l’Università Cattolica di Milano, ha pubblicato quest’anno 'Baby boom, critica alla maternità surrogata' (edizioni Vita e Pensiero).
Il titolo è chiaro e nella sua biografia è scritto, con altrettanta chiarezza, che ha concentrato “le sue ricerche sul tema bioetico della maternità surrogata, emblema di una civiltà che non sa più riconoscere la fondamentale distinzione tra le ‘persone' e le ‘cose’.”
Condividendo tali presupposti, non mi aspettavo il confronto con filosofe, scrittrici e politiche che l’autore ha saputo mantenere per tutto il testo; continui rimandi e il dialogo che scorre nelle pagine sono già una forma di ricchezza. Non solo uomini e qualche rara donna, come spesso succede.
“La pratica della maternità surrogata - scrive Musio - rappresenta qualcosa di mai visto prima: con essa non solo si appalta alla tecnologia l’atto generativo, ma anche il materno, che così viene scomposto, assegnando a tre figure femminili ciò che – nella generazione – avviene nel corpo dell’unica madre”.
Questo è un passaggio cruciale che l’autore esamina in tutte le sue implicazioni e che io ho letto con attenzione, anche prendendomi del tempo per tornare su alcuni concetti, perché alcuni anni fa, era il 2016, in un dibattitto organizzato a Lecce avevo detto che “attraverso la maternità surrogata la madre viene frantumata: si prende l’ovulo di una donna, lo si feconda col seme di un uomo e lo si impianta nell’utero di un’altra. La razza, il sesso e il colore degli occhi del “prodotto” li determinano i prezzi del mercato. Infine, appena la “donna vaso” partorisce, il “prodotto” viene affidato agli acquirenti, senza essere allattato per evitare che si crei un legame. Come da contratto, liberamente sottoscritto, dicono.”
Le riflessioni di Musio sono state terreno fertile per me, mi hanno permesso di sviluppare un’intuizione quasi fisica – dolorosamente fisica - che riassumevo nella parola ‘frantumata’. E hanno anche il pregio di svelare la miseria dell’umano maschile che non si arrende all’asimmetria dei sessi e pensa di cancellare con il mercato ciò che non si può cancellare: l’origine materna. Mi è piaciuto.
CISF: Ultimi arrivi dalle case editrici
pubblicato il: 24-03-2021
Articoli che parlano di Baby boom:
Il prezzo di un futuro con bambini-merce   (L'intervista)
Intervista ad Alessio Musio, docente di Filosofia morale dell'Università Cattolica, autore di "Baby boom".

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

12.04.2021
La pandemia nei media
L'ebook gratuito "L'altro virus. Comunicazione e disinformazione al tempo del Covid-19" è stato aggiornato: leggi come.
07.04.2021
L’inaugurazione dell’Università Cattolica: il cantiere in corso
Il 7 dicembre 1921 l'Università inaugurava la prima sede con il cantiere ancora in corso, una storia che aggiunge senso al presente.
06.04.2021
La storia di Olivetti con Playlist
Nel libro di Paolo Colombo ogni storia ha una colonna sonora: scopri quella dedicata ad Adriano Olivetti.
11.02.2021
Demonumentalizzare Dante per comprenderlo
Anteprima del libro "Dante in Conclave. La Lettera ai cardinali" dello storico Gian Luca Potestà.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane