Il tuo browser non supporta JavaScript!

Arché e Telos

Arché e Telos
titolo Arché e Telos
sottotitolo L'antropologia di Origene e di Gregorio di Nissa.
curatore
argomenti Religione e spiritualità Storia religiosa
collana Studia patristica mediolanensia, 12
formato Libro
pagine 352
pubblicazione 1981
ISBN 9788834301678
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 28,92 Ultime 15 copie
Il volume, che contiene gli Atti di un Colloquio milanese del 1979, intende esaminare in particolare un aspetto della soteriologia e dell'antropologia di Origene e dei Cappadoci (in specia, di Gregorio di Nissa): cioè la reciproca implicazione tra arché, principio, e telos, fine, consumazione. Si tratta di indagare fino a che punto la concezione dello stato di risorto, cioè l'escatologia, abbia influenzato e costituito il modello dello stato di primordiale integrità, cui il peccato della protoplasta ha posto termine, e, insieme, abbia influenzato e dato un modello, una delle motivazioni tra altre, all'ascetismo cristiano, ed anche alle dottrine, orotodosse o meno, dell'enkrateia. Si intende quindi come la ricerca non voglia limitarsi all'aspetto storico-letterario degli autori menzionati dal titolo del Colloquio, ma situarli rispetto alla storia religiosa della loro epoca, e situare questa rispetto ad essi. 
Nello stesso tempo, si tratterà di valutare quanto un'ontologia e un'antropologia di stile platonico abbiano potuto contribuire al determinarsi dell'antropologia degli Alessandrini e dei Cappadoci, combinandosi con tematiche giudeo-cristiane, encratiche o comunque ascetiche, attive per loro conto nella tradizione cristiana latamente intesa. Non bastano infatti i consueti riferimenti a un linguaggio platonico che sarebbe stato prorpio dei tempi; le motivazioni di ontologia e di antropologia di origine platonica vanno prese sul serio in considerazione, così come quelle risalenti alle posizioni (varie del resto) qualificabili come "giudeo-cristiane". Il tutto naturalmente senza sacrificare l'originalità di un Origene o un Gregorio, e la pertinenza dei loro temi rispetto ai problemi, diversi, loro contemporanei: lo gnosticismo per il prmo, la cristologia inadeguagata di subordinazione e di ariani per il secondo.

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

12.12.2019
Il sermone di Natale di Stevenson
Il 18 dicembre a Pavia incontro su "Sermone di Natale" di Stevenson per scoprire il lato più umano del 'Narratore di Storie' con Bendelli, Mottola, Grisi.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.
02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane