Il tuo browser non supporta JavaScript!

Pedagogia e cultura della corporeità nell'età evolutiva

novità Pedagogia e cultura della corporeità nell'età evolutiva
titolo Pedagogia e cultura della corporeità nell'età evolutiva
curatori , ,
argomenti Educazione e pedagogia
collana Ricerche. Pedagogia e scienze dell'educazione
formato Libro
pagine 272
pubblicazione 2019
ISBN 9788834339329
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 24,00
Spedito in 3 giorni

È possibile ipotizzare, nel contesto della scuola primaria, un futuro maestro o un futuro laurea­to in Scienze motorie entrambi portatori di una cultura motorio-sportiva? Se sì, ci dovremmo preoccupare di formare i futuri educatori da una parte e i futuri allenatori dall’altra in un unico profilo, attento a far crescere la persona, attraverso la pratica sportivo-motoria, in tutte le sue dimensioni, a cominciare da quella eti­ca. Si tratta di una scelta decisiva nel quadro della cosiddetta ‘emergenza educativa’ che, per essere raccolta, domanda anzitutto di avere la presenza concreta di bambini da educare anche con le attività motorie.
Tutti sappiamo che que­sta condizione è resa concreta perché lo sport è nelle corde di molti sin dall’età infantile. In tutte le età della vita l’uomo non può fare a meno di un’adeguata quantità e qualità di movimento. I benefici sulla salute sono rilevanti al punto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha de­finito l’esercizio fisico e lo sport come potenti mezzi di prevenzione delle malattie e di ‘empo­werment’ della persona. Questo volume, nato dalla collaborazione di un gruppo di docenti dei dipartimenti di Pedagogia dell’Università Cat­tolica di Milano e dell’Università degli studi di Torino, poggia su queste evidenze.

Biografia dell'autore

Francesco Casolo è professore ordinario di Metodi e didattiche delle discipline motorie presso il corso di studi in Scienze motorie e dello sport dell’Uni­versità Cattolica di Milano ove ricopre la carica di coordinatore. Afferisce al Dipartimento di Pedago­gia ed è autore di numerose pubblicazioni tra cui: Teoria e metodologia del movimento umano (Vita e Pensiero, 2002); Educazione motoria e sportiva (Brescia 2003); Didattica e metodologia delle at­tività motorie per l’età evolutiva (Vita e Pensiero, 2011); è co-curatore con Giuseppe Mari dei volumi Pedagogia del movimento e della corporeità (Vita e Pensiero, 2014) e Sport e inclusione (Vita e Pen­siero, 2018).

Marisa Musaio è professore associato di Pedagogia generale e sociale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica di Milano e Piacenza, dove insegna Pedagogia delle relazioni educative, Pedagogia degli Adulti e Teoria della Relazione d’aiuto e afferisce al Dipartimento di Pedagogia. Visiting researcher in università all’e­stero, è autrice di diverse pubblicazioni, tra cui: Pe­dagogia del bello (Milano 2007); Pedagogia della persona educabile (Vita e Pensiero, 2010); L’arte di educare l’umano (Vita e Pensiero, 2013); Peda­gogia de lo bello (Pamplona 2013); Realizzo me stesso. Educare i giovani alla ricerca delle possi­bilità (Milano 2016); è co-curatrice con Giuseppe Mari del volume La sfida dell’educazione (Vita e Pensiero, 2018).

Sara Nosari è professore associato di Pedagogia generale e sociale presso il Dipartimento di Filoso­fia e Scienze dell’educazione dell’Università di To­rino, dove insegna Pedagogia generale, Pedagogia della creatività e Teorie pedagogiche del cambia­mento. Docente di Pedagogia all’interno del corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie sportive, è autrice di diverse pubblicazioni, tra cui: Confini della creatività (Roma 2010); Capire l’educazione (Milano 2013); Pedagogia del cambiamento (Tori­no 2017).

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.
02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.
31.10.2018
Il grande codice. Bibbia e letteratura
Un'anteprima tratta dal libro "Il grande codice. Bibbia e letteratura" di Northrop Frye, un grande classico del pensiero critico.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane