Simbolo cristiano e linguaggio umano - autori-vari - Vita e Pensiero - Libro Vita e Pensiero

Simbolo cristiano e linguaggio umano

Simbolo cristiano e linguaggio umano
Titolo Simbolo cristiano e linguaggio umano
curatore
Argomenti Filosofia Metafisica e storia della metafisica
Collana Metafisica e storia della metafisica, 39
Formato Libro
Pagine 176
Pubblicazione 2013
ISBN 9788834326251
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 17,00

La riscoperta del linguaggio simbolico nella teologia cattolica è iniziata con i grandi studi di esegesi patristica e di liturgia del Novecento, subito accompagnati da quelli dedicati alle radici giudaiche della prima formulazione della fede cristiana. Nello stesso periodo, la fenomenologia e le scienze umane mettevano in evidenza la caratteristica propria del simbolo – inteso come l’elemento sensibile che fa passare a un livello ontologico diverso – di coinvolgere, o di esprimere, la persona nella sua totalità, operandone e accompagnandone la trasformazione. Di fronte al dialogo che si instaurava tra questi due filoni di ricerca, il filosofo e teologo gesuita Charles André Bernard, autore di una Teologia simbolica e di numerosi articoli dedicati al ruolo del simbolo nella spiritualità cristiana, osservava lapidariamente: «La sfida del simbolo alla teologia è ineludibile». Questa miscellanea, che si rifà al suo pensiero, continua a rilevare la sfida. La modalità interdisciplinare è apparsa la più adatta a delineare i contorni di quell’universo simbolico che penetra le infinite pieghe dell’esperienza dell’essere umano che vive una vita nello spirito, un’esperienza sempre alla ricerca della sua espressione. Ci sono qui il filosofo, l’esegeta, lo psicologo, il teologo, il liturgista, il monaco; ad essi si aggiunge la testimonianza della sapienza religiosa nelle culture tradizionali e nella teologia poetica dell’Oriente semitico, insieme a quella del misticismo islamico sufi.

Biografia dell'autore

Maria Giovanna Muzj insegna Teologia simbolica e Iconografia cristiana alla Pontificia Università Gregoriana e al Pontificio Istituto Orientale di Roma. Ha pubblicato: La preghiera eucaristica nella spiritualità d’Oriente e d’Occidente (1979); Trasfigurazione. Introduzione alla contemplazione delle icone (1988 seconda edizione); Visione e presenza. Iconografia e teofania nel pensiero di André Grabar (1995, trad. fr.: Un maître pour l’art chrétien: André Grabar. Iconographie et théophanie, 2005). È stata discepola e collaboratrice del padre Charles André Bernard, di cui ha curato l’edizione dell’opera postuma Théologie mystique (ed. originale e trad. italiana 2005) e la raccolta di articoli dedicati al linguaggio simbolico «Tutte le cose in lui sono vita». Scritti sul linguaggio simbolico (2010).


News

06.12.2022
La metafisica cristiana di Gustavo Bontadini
Giovedì 15 dicembre Leonardo Messinese presenta "Il filosofo e la fede" all'Università della Calabria.
02.12.2022
Carlo Borgomeo alla Rai Sicilia
Il 19 dicembre l'autore di "Sud. Il capitale che serve" presenterà il suo libro.
02.12.2022
Bombelli e Chiesi al Festival della Migrazione
Lunedì 12 dicembre la tavola rotonda a partire dal volume "Persone, spazi e complessità".
08.11.2022
La ricetta perfetta per un Natale di libri
Cosa non può mancare in una ricetta natalizia? Zucchero? Farina? Cannella? Per noi non possono mancare i libri! Seguendo la nostra ricetta letteraria, troverai gli ingredienti segreti per una lettura o un regalo speciale.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.