Il tuo browser non supporta JavaScript!

Introduzione all'antropologia simbolica

Introduzione all'antropologia simbolica
titolo Introduzione all'antropologia simbolica
sottotitolo Eliade, Durand, Ries
autore
argomenti Filosofia Filosofia contemporanea
collana Strumenti. Filosofia
formato Libro
pagine 160
pubblicazione 2015
ISBN 9788834331132
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 16,00
Spedito in 3 giorni
Il testo si pone come prima ricognizione, in ambito italiano, dell’antropologia simbolica o religiosa. Oltre a fornire una dettagliata ricostruzione di alcuni cardini fondamentali delle prospettive filosofico-antropologiche dei tre autori di riferimento (Mircea Eliade, Gilbert Durand e Julien Ries), il volume propone una visione sintetica della disciplina, ponendosi sia come introduzione alla stessa che come originale riflessione sul suo statuto. Introduzione all’antropologia simbolica. Eliade, Durand, Ries è dunque rivolto sia al lettore che si avvicina per la prima volta all’oggetto, che allo specialista (antropologo, storico, filosofo o sociologo delle religioni) interessato a considerare e approfondire un punto di vista inedito e ulteriore in relazione alla propria disciplina.

Indice testuale

INDICE

Introduzione 

I. Mircea Eliade. La religiosità dell’esperienza, fondamento dell’antropologia simbolica
  1. Simbolo, mito, rito, ‘homo religiosus’
  2. Degradazione e infantilismo: simbolo dell’infinito o status-symbol?
  3. La cultura: risposta umana alle sollecitazioni del cosmo
  4. ‘Homo religiosus’ vs ‘homo areligiosus’: un circolo vizioso?
  5. Ciò che rivelano i simboli
  6. Il rischio dell’interpretazione. Epistemologia del simbolo?
  7. Il centro nascosto della riflessione di Eliade

II. Gilbert Durand. Il tragitto antropologico
  1. L’iconoclasmo endemico dell’occidente
  2. L’immaginario di Gilbert Durand
  3. Strutture e regimi
  4. Il mito: una costellazione di significazioni comprensive
  5. La funzione generale dell’immaginario
  6. Cultura, natura: il fondamento simbolico di sapiens
  7. L’umano come intertesto di pluralità irriducibili
  8. La vocazione della simbolica

III. Julien Ries. Una nuova antropologia religiosa fondamentale
  1. Il senso di un percorso: incontri decisivi
  2. In cerca di alleati. Camminando insieme
  3. Il modello ‘homo symbolicus’ come trascendentale antropologico
  4. L’integrazione positiva

CONCLUSIONE. Antropologia simbolica. Al cuore della disciplina

Bibliografia

Biografia dell'autore

Davide Navarria nasce a Catania nel 1984. Nel 2014 consegue un Dottorato di Ricerca in Antropologia religiosa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. I suoi interessi vertono sulla questione del sacro, del religioso e del simbolico, con particolare riferimento alla società dei consumi e ai fenomeni culturali a essa connessi.
Radio RSI: Intervista a Navarria su Introduzione all'antropologia simbolica
pubblicato il: 17-02-2016

News

21.03.2020
IL POTERE DELLA SPERANZA
In dono un piccolo prezioso ebook di Tolentino Mendonça, per questo preoccupante tempo dell'epidemia. Insieme l'invito a un sostegno al Policlinico Gemelli e a Teen Immigration.
12.03.2020
Avviso ai lettori: le spedizioni proseguono
La casa editrice è regolarmente operativa in modalità smartworking, qui qualche avvertenza ai lettori.
14.02.2020
La fuga dei cervelli nel mondo antico
Una storia raccolta nel volume "Migranti e lavoro qualificato nel mondo antico": intervista ai curatori Cinzia Bearzot, Franca Landucci e Giuseppe Zecchini.
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane