Comune di Milano nell'età napoleonica - Emanuele Pagano - Vita e Pensiero - Libro Vita e Pensiero

Comune di Milano nell'età napoleonica

Comune di Milano nell'età napoleonica
Titolo Comune di Milano nell'età napoleonica
autore
Argomenti Storia Storia moderna
Collana Ricerche. Storia
Formato Libro
Pagine 348
Pubblicazione 2002
ISBN 9788834303580
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 27,00
Spedito in 3 giorni
L’età napoleonica fu decisiva per il destino storico di Milano, città divenuta capitale del vasto Stato fondato per la prima volta su basi nazionali con la Repubblica Cisalpina, ingrandito e consolidato sotto la Repubblica Italiana e il Regno d’Italia. Sulla scorta di una documentazione ampia e inedita, in questo volume si ricostruisce il processo storico che trasformò il Comune di Milano, dal sistema di potere municipale dei corpi e delle magistrature dell’epoca prerivoluzionaria agli organi e agli uffici del moderno ente locale. Il Comune viene collocato nel quadro della riforma napoleonica delle istituzioni statali e degli ordinamenti locali: se ne analizzano la composizione sociale degli organi – Amministrazione municipale, Consiglio comunale e Podestà – e il concreto funzionamento della macchina burocratica. Tra tiepida adesione e sottile resistenza al regime napoleonico, il notabilato posto alla guida dell’ente locale riesce a sviluppare un’azione amministrativa sulla società milanese avvalendosi di due strumenti principali: la leva fiscale e il bilancio di previsione. E proprio nella radicalità della riforma fiscale e finanziaria compiuta dal governo napoleonico si individua la maggiore novità anche per la vita degli enti locali: una brusca rottura con il tradizionale sistema di privilegio della «Città di Milano» sul territorio e l’affermazione dell’uguaglianza giuridica e fiscale dei comuni italici.

Biografia dell'autore

Emanuele Pagano è professore associato di Storia moderna e di Storia degli antichi stati italiani nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica di Milano. Tra le sue pubblicazioni recenti: "Alle origini della Lombardia contemporanea. Il governo delle province lombarde durante l’occupazione austro-russa (1799-1800)", Milano, 1998; "Pro e contro la Repubblica. Cittadini schedati dal governo cisalpino in un’inchiesta politica del 1798", Milano, 2000; "La scuola nelle Marche in età napoleonica", Urbino, 2000; "Avvocati ed esercizio della professione legale in Lombardia nel secondo Settecento. I causidici collegiati di Milano", «Rivista di storia del diritto italiano», LXXIV, 2001.

News

28.06.2022
Lo straordinario valore dell'ordinaria pubblica amministrazione
Aldo Travi, autore di "Pubblica amministrazione: burocrazia o servizio al cittadino?" racconta la complessità di un servizio necessario, se efficiente.
10.05.2022
Abbiamo perso l'anima?
Anteprima del libro di Catherine Ternynck, "La possibilità dell'anima", una profonda riflessione su una parola che è più di un soffio.
28.04.2022
I libri dedicati ad Armida Barelli
Le iniziative editoriali dedicate alla Sorella Maggiore, per ricostruirne il pensiero e la vita in occasione della beatificazione del 30 aprile.
11.04.2022
L'icona, finestra dell'Oltre
Intervista a Giuliano Zanchi, autore di "Icone dell'esilio. Immagini vive nell'epoca dell'Arte e della Ragione".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane