Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lettere agli studenti del Sessantotto

Lettere agli studenti del Sessantotto
titolo Lettere agli studenti del Sessantotto
autore
curatore
argomenti Storia
Società, media, famiglia, lavoro
collana Varia. Saggistica
formato Libro
pagine 250
pubblicazione 2018
ISBN 9788834337738
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 24,00
Spedito in 3 giorni

Ezio Franceschini (1906-1983) si laureò a Padova nel 1928, relatore della sua tesi Concetto Marchesi; insieme furono attivi nella Resistenza dal 1943 al 1945. Nel 1936 approdò alla Università Cattolica come pro­fessore incaricato di Storia della letteratu­ra latina medievale, lì divenne di ruolo nel 1939 e insegnò per il resto della sua vita. La sua ricerca scientifica ebbe come ob­biettivi privilegiati la sopravvivenza della sapienza pagana nel medioevo cristiano e la storia del movimento francescano nei suoi testi e nella sua spiritualità.
Nel trien­nio 1965-1968, gli anni in cui si formò ed esplose la contestazione giovanile, fu retto­re dell’Università Cattolica. Durante i sit-in parlava in piazza con gli studenti; parteci­pava alle loro assemblee; cercava sempre di capire e di aiutare, fedele al suo compito di educatore. Per raggiungere i ragazzi si serviva dei loro stessi mezzi di comunica­zione: volantinaggio e cartelli, oltre le let­tere normali e quelle pubblicate a stampa in «Itinerarium cordis», l’apposito foglio perio­dico di informazione interna per gli studenti dell’Università Cattolica. Le lettere e i mes­saggi, raccolti in questo libro, intendono mettere in luce l’affetto, la cura e la spe­ranza, riposti nei suoi “cari studenti”, e l’im­pegno con cui anche nelle situazioni dure continuava a insegnare l’esercizio lento e faticoso della libertà. Alcune sue riflessioni sui fatti e sui problemi dei giovani di quegli anni sono pure edite qui, tolte da appunti manoscritti.

Biografia dell'autore

Mirella Ferrari, laureata in Università Cat­tolica nel 1968, dopo il pensionamento di Ezio Franceschini nel 1976 gli è succeduta nell’insegnamento del latino medievale; adesso, sempre in Cattolica, è professore emerito di Letteratura latina medievale e umanistica. Ha studiato la tradizio­ne medievale di testi classici e patristici, la storia delle biblioteche e della cultura nel medioevo e ha catalogato fondi ma­noscritti. Riguardo a Franceschini ha scrit­to alcuni articoli e curato due volumi: Medioevo e latinità in memoria di Ezio Franceschini (1993) e Per Ezio Franceschini nel centenario della nascita (2006).

Alessandro Tonini ha conseguito con lode la laurea magistrale in Filologia Moderna in Università Cattolica nel febbraio 2018, con una tesi in storia contemporanea su Ezio Franceschini e la contestazione in Cattolica. Sta ora per essere pubblicato un articolo suo, che tratta il ruolo dei collegi universitari, in un volume sul Sessantotto curato dall’associazione Agostini semper.

News

02.09.2019
Primo Levi, una questione di giustizia
A cento anni dalla nascita di Primo Levi reading de "I giusti" con commenti di Forti, Mazzuccato, Cavaglion, Santerini e Assael.
15.10.2019
Il coraggio della bontà
Sabato 16 novembre al Museo della Scienza dialogo tra il filosofo catalano Josep Maria Esquirol e Alessandro D'Avenia sul tema della bontà.
09.10.2019
Bookcity 2019: la lettura come bene comune
Torna a novembre l'appuntamento della città di Milano con i libri. Scopri tutti gli eventi Vita e Pensiero e gli ospiti che ci terranno compagnia in questa edizione.
05.11.2019
Oltre le stelle: l'umano
Intervista al filosofo Silvano Petrosino, autore del libro "Il desiderio. Non siamo figli delle stelle", un percorso tra astri e dis-astri dell'umano.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane