Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il mondo ridisegnato

Il mondo ridisegnato
titolo Il mondo ridisegnato
sottotitolo Arte e geografia nella contemporaneità
autore
argomenti Altri argomenti Geografia
Arte e beni culturali Argomenti generali
collana Arti e Scritture, 14
formato Libro
pagine 444
pubblicazione 2011
ISBN 9788834320587
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 30,00
Spedito in 3 giorni
I rapporti tra arte e geografia hanno una lunga tradizione, che va dal concorso nella creazione delle mappe alla storia della pittura di paesaggio. Negli ultimi decenni questi legami si sono andati modificando, per individuare nuovi e ulteriori parametri, alla luce di una ridefinizione del mondo in un’epoca che va oltre la modernità. Partendo da argomenti di natura geografica, anche di carattere teorico, individuati come linee-guida, Francesco Tedeschi propone una lettura intrecciata di temi che riguardano l’uno e l’altro ambito, così da interpretare in chiave interdisciplinare l’operato dei molti artisti presi in considerazione.
Autori quali Piero Manzoni, Jasper Johns, Joseph Beuys, i protagonisti dell’Arte Povera, del Situazionismo, della Land Art e molte delle principali figure dell’arte odierna, sono accostati a opere di Vermeer, Friedrich, Bellotto, o alle rappresentazioni delle ‘Città ideali’ quattrocentesche.
La geografia è presa in considerazione come principio di rappresentazione cartografica, ma anche come espressione delle relazioni di potere che hanno condotto a determinate forme di interpretazione della realtà territoriale. Essa è modello di conoscenza e di appropriazione del mondo, base per l’inven zione di luoghi ideali, terreno in cui coltivare sensibilità per temi quali la difesa dell’ambiente e la gestione della globalizzazione. Tali prospettive sono considerate nella loro emergenza nel ‘pensiero geografico’ recente, e in relazione ai caratteri del mondo contemporaneo, sullo sfondo di quanto, in altre epoche, poteva essere avanzato. Le pratiche artistiche contemporanee vengono così ricomprese in una visione che supera i confini disciplinari, all’interno di un dialogo fra creatività e scienza, aperto a sempre nuove ipotesi di ricerca.

Biografia dell'autore

Francesco Tedeschi è docente di Storia dell’arte contemporanea nell’Università Cattolica del Sacro Cuore. I suoi studi principali riguardano la scultura del secondo Ottocento, le avanguardie storiche, l’arte italiana e internazionale, in particolare americana, del secondo Novecento. Da tempo rivolge attenzione a questioni interdisciplinari riguardanti i rapporti tra arte e musica e tra arte e geografia. Tra i suoi numerosi scritti, con Vita e Pensiero ha pubblicato: La Scuola di New York. Origini, vicende, protagonisti (2004), e ha curato i volumi Il presente si fa storia. Studi di storia dell’arte in onore di Luciano Caramel (con C. De Carli, 2008) e Visioni musicali. Rapporti tra musica e arti visive nel Novecento (con P. Bolpagni, 2009).

Informazioni aggiuntive

Prima ristampa: giugno 2016

News

13.07.2020
Ecologia dei nuovi media
Il 16 luglio alle 15.30 online il dialogo tra Fausto Colombo, autore di "Ecologia dei media", e Luca Sofri, direttore del Post.
13.07.2020
Riflessioni sul tempo, d'estate
Per questa pausa estivo vi proponiamo cinque saggi tra filosofia, spiritualità e psicanalisi per riflettere sul tema del tempo.
13.07.2020
Un caffè sul liberalismo in crisi
Giovedì 23 luglio a Firenze la presentazione del libro di Sonia Lucarelli "Cala il sipario sull'ordine liberale"?
13.07.2020
L'uomo ama le Maiuscole
Anteprima del nuovo libro del filosofo Silvano Petrosino, "Dove abita l'infinito. Potere, trascendenza e giustizia"

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane