Un mondo sicuro per la democrazia

Un mondo sicuro per la democrazia

Un mondo sicuro per la democrazia
Titolo Un mondo sicuro per la democrazia
Sottotitolo Internazionalismo liberale e crisi dell’ordine globale
autore
traduttore
Argomenti Politica
Collana Relazioni internazionali e scienza politica. ASERI, 63
Formato Libro
Pagine 392
Pubblicazione 2021
ISBN 9788834343036
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 30,00
Spedito in 3 giorni

Nato all’inizio del XIX secolo, sull’onda delle idee illuministe e dell’esperienza liberaldemocratica, nei suoi duecento anni di vita il progetto dell’internazionalismo liberale ha lavorato alla costruzione di un ordine mondiale aperto, liberamente basato su regole condivise e orientato verso idee progressiste. Nonostante i momenti drammatici e le crisi che hanno segnato il suo percorso – rivoluzioni, guerre, totalitarismi, la transizione da un mondo di imperi a un mondo di Stati-nazione, l’ascesa e il declino dell’egemonia britannica e americana – sul finire del secolo scorso il sogno sembrava davvero a portata di mano, col termine della Guerra Fredda, la firma di accordi economici e di sicurezza, la fondazione di istituzioni sovranazionali per facilitare la cooperazione e custodire le norme comuni. E invece oggi questo grande progetto sta conoscendo una crisi senza precedenti, minacciato dall’esterno da sfidanti illiberali e dall’interno dai movimenti nazional-populisti. La sua parabola è dunque giunta alla fine? Un altro ordine del mondo lo sostituirà? E cosa ne sarà delle democrazie liberali?
In Un mondo sicuro per la democrazia John Ikenberry sostiene che proprio il liberalismo rimane il progetto più praticabile per proteggere i valori democratici e gestire l’interdipendenza economica e securitaria. Certo, ha bisogno di essere riformato, con uno sguardo alle conquiste e agli errori della sua lunga storia e con gli occhi aperti sui laceranti problemi dell’oggi, soprattutto in termini di disuguaglianze. Afferma Ikenberry con convinzione: «Anche se l’ordine liberale ha consumato le proprie fondamenta e compromesso i propri scopi sociali, la sua logica profonda di cooperazione aperta e fondata su regole rimane intatta. Anzi, la crisi l’ha illuminata». È allora il momento di far conto sulla sua grande resilienza per reinventare non solo «un mondo sicuro per la democrazia», ma la sopravvivenza dello stesso pianeta.

Biografia dell'autore

G. John Ikenberry (1954), uno dei maggiori esperti mondiali di politica internazionale, insegna Politics and International Affairs alla Princeton University. Ha prestato servizio al Dipartimento di Stato degli Stati Uniti e ha collaborato con il Carnegie Endowment for International Peace, il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale. È autore di importanti pubblicazioni, alcune delle quali divenute veri e propri classici della politologia, tradotte in diverse lingue, tra cui, in italiano: America senza rivali? (2004), Leviatano liberale. Le origini, le crisi e la trasformazione dell’ordine mondiale americano (2013) e, con l’editrice Vita e Pensiero, Dopo la vittoria. Istituzioni, strategie della moderazione e ricostruzione dell’ordine internazionale dopo le grandi guerre (2003) e Il dilemma dell’egemone. Gli Stati Uniti tra ordine liberale e tentazione imperiale (2007).

Domani: "I mali che minacciano la democrazia liberale" (di V. E. Parsi)
pubblicato il: 10-06-2022
L'Eco di Bergamo: Europa e America, nuovo ciclo da costruire (di F. Cattaneo)
pubblicato il: 12-09-2021
Il Foglio: Un mondo sicuro per la democrazia (A. Campati)
pubblicato il: 07-07-2021
Huffington post: La democrazia ha bisogno ancora di un mondo liberale (D. Palano)
pubblicato il: 26-06-2021
Avvenire: Il liberalismo internazionale di Ikenberry (D. G. Bianchi)
pubblicato il: 11-06-2021

News

09.09.2022
Immigrati: il lungo viaggio dell'accoglienza
In occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, un percorso di lettura per approfondire il tema.
12.09.2022
The Economy of Francesco, ad Assisi idee per il futuro
Il 24 settembre ad Assisi presentazione di "The Economy of Francesco", nell'incontro voluto dal papa per una nuova economia pensata dai giovani.
12.09.2022
Addio a John W. O'Malley
L'11 settembre John W. O'Malley si è spento a Washington. Il nostro ricordo nei libri che ci lascia.
02.09.2022
Pablo d'Ors a Torino Spiritualità
Due incontri con il sacerdote madrileno, sabato 1° ottobre, in occasione di Torino Spiritualità.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane