Il tuo browser non supporta JavaScript!

L'emozione del bene

L'emozione del bene
titolo L'emozione del bene
sottotitolo Alcune idee sulla virtù
autore
argomenti Filosofia Filosofia morale
collana Filosofia morale, 39
numero collana 39
formato Libro
pagine 320
pubblicazione 2010
ISBN 9788834319574
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 24,00
«Il cuore ha sempre ragione, libera le tue emozioni». È spesso questo il motto dell’uomo contemporaneo, che non di rado è un homo sentiens che cerca di vivere delle emozioni continue e sempre più intense. Perciò le virtù sono oggetto di un pesante discredito: la persona virtuosa – si dice – è remissiva, è spenta, vive in modo rigidamente ascetico, e la virtù è ritenuta un freno alle passioni. Perché mai riparlare di virtù come fa il presente testo? Il punto è che (come argomenta l’autore) l’homo sentiens non è felice. Inoltre l’etica moderna ha palesato diverse lacune ed insufficienze, che hanno sospinto diversi autori, soprattutto dell’anglofona Virtue Ethics, a rilanciare i temi del carattere e della virtù. Questo testo argomenta, per esempio, le seguenti tesi: l’uomo ha bisogno di un fine per poter dare senso alle norme; ha bisogno di essere amato e la moralità consiste in un qualche esercizio dell’amore, in un ordo amoris; ha bisogno di virtù e di coltivare delle emozioni appropriate. In particolare, questo lavoro tematizza le emozioni e promuove non già la loro repressione, bensì l’assunzione della loro energia, investigandone la natura ed illustrando alcune attività che consentono di gestirle e di non essere da loro dominati. L’autore mostra come le emozioni possano diventare alleate della ragione e costitutive della virtù, come possano darci slancio e supportare positivamente la ragione. È vero che a volte possono fuorviarci, tuttavia non bisogna contrapporle alla ragione, bensì appunto promuoverne l’alleanza con quest’ultima, in modo che diventino una preziosissima e straordinaria energia che incrementa la capacità di agire e di pensare. Così alleate, ragione ed emozioni guidano e sospingono quel navigatore nel mare della vita che è l’uomo. Il soggetto che consegue la (vera e raramente intesa) eccellenza della virtù è felice e sprigiona in essa tutte le dimensioni dell’umano: ragione, volontà e affetti. Egli sperimenta l’emozione del bene. Il presente testo, che si ispira specialmente alla Virtue Ethics, ad Aristotele, Agostino e Tommaso, in dialogo-confronto (soprattutto) con Nietzsche, è un rigoroso lavoro scientifico di filosofia morale, ma scritto in modo accessibile ai non addetti ai lavori. Tocca temi sempre più dibattuti e può interessare anche i non specialisti, data la concretezza e la valenza esistenziale degli argomenti affrontati.

Biografia dell'autore

Giacomo Samek Lodovici (Premio Gemelli 1999) è docente di Storia delle dottrine morali e ricercatore in Filosofia morale presso l’Università Cattolica di Milano. Scrive su varie riviste ed è autore di diversi articoli. Le sue precedenti monografie scientifiche sono: La felicità del bene. Una rilettura di Tommaso d’Aquino (Vita e Pensiero 2002); L’utilità del bene. Jeremy Bentham, l’utilitarismo e il consequenzialismo (Vita e Pensiero 2004); Il ritorno delle virtù. Temi salienti della Virtue Ethics(Bologna 2009).
Samek Lodovici e la sua "Emozione del bene"
pubblicato il: 04-09-2015
Articoli che parlano di L'emozione del bene:
San Valentino: l'amore, secondo i nostri autori   (Consigli di lettura)
Nel 197 d.C. un ragazzo di 21 anni divenne vescovo di Terni. Era il futuro san Valentino, il patrono degli innamorati: ecco le nostre letture per l’occasione.

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

21.03.2020
IL POTERE DELLA SPERANZA
In dono un piccolo prezioso ebook di Tolentino Mendonça, per questo preoccupante tempo dell'epidemia. Insieme l'invito a un sostegno al Policlinico Gemelli e a Teen Immigration.
12.03.2020
Avviso ai lettori: le spedizioni proseguono
La casa editrice è regolarmente operativa in modalità smartworking, qui qualche avvertenza ai lettori.
14.02.2020
La fuga dei cervelli nel mondo antico
Una storia raccolta nel volume "Migranti e lavoro qualificato nel mondo antico": intervista ai curatori Cinzia Bearzot, Franca Landucci e Giuseppe Zecchini.
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane