Il tuo browser non supporta JavaScript!

Leopardi e l'armeno

Leopardi e l'armeno
titolo Leopardi e l'armeno
autore
argomenti Lingue e letterature Lingua e letteratura italiana
collana Scienze filologiche e letteratura
formato Libro
pagine 160
pubblicazione 1998
ISBN 9788834300916
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 15,00
Spedito in 3 giorni
Le «Annotazioni» sulla Cronaca di Eusebio da Cesarea e sul De Providentia di Filone Alessandrino (due testi greci integralmente superstiti solo in antiche traduzioni armene), pur essendo concordemente considerate i migliori lavori filologici di Giacomo Leopardi, non sono mai state attentamente studiate e analiticamente vagliate. I lavori raccolti in questo volume si propongono di colmare la lacuna, avvertita soprattutto dagli studiosi degli scritti filologici leopardiani, e fanno risaltare l’acume di un Leopardi che, poco più che ventenne, pur ignaro di armeno, servendosi di traduzioni latine non sempre affidabili, ha saputo trarre da testi armeni un profitto che specialisti di armeno non sono riusciti a ricavare.

Biografia dell'autore

Giancarlo Bolognesi, membro dell’Accademia Nazionale delle Scienze della Repubblica d’Armenia, già Presidente dell’Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere, ha pubblicato, in Italia e all’estero, numerosi lavori che trattano i principali temi della linguistica storica e comparata indeuropea, con particolare riguardo alle lingue classiche, alle lingue germaniche e soprattutto all’area linguistica e culturale armena e iranica. In particolare, dallo studio delle antiche versioni armene, ha ricavato elementi di grande interesse per la ricostituzione dell’originaria redazione dei testi greci.

News

17.01.2020
Parole per la città: a Genova idee e libri
Giovedì 30 gennaio al Palazzo Ducale di Genova incontro con il giurista Gabrio Forti sul tema della giustizia a partire da "La cura delle norme".
13.01.2020
Addio al filosofo Roger Scruton
Il 12 gennaio Roger Scruton è morto, per una malattia, all'età di 75 anni. Il suo pensiero nei libri che ci lascia.
10.01.2020
Intervista impossibile a Stevenson
Un piccolo e serio divertissement: un’intervista impossibile allo scrittore scozzese per raccontare la sua raccolta di scritti più intima e umana.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane