Il tuo browser non supporta JavaScript!

L'officina del geografo

L'officina del geografo
titolo L'officina del geografo
sottotitolo La "Descrittione di tutta Italia" di Leandro Alberti e gli studi geografico-antiquari tra Quattro e Cinquecento
autore
argomenti Lingue e letterature Lingua e letteratura italiana
collana Bibliotheca erudita, 23
formato Libro
pagine 656
pubblicazione 2004
ISBN 9788834311202
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 50,00
Predicatore, inquisitore, raffinato erudito, il domenicano Leandro Alberti è una figura di spicco nel panorama degli studi antiquari nella prima metà del XVI secolo. Al centro di una vasta rete di dotte relazioni nella Bologna del primo Cinquecento, fra Leandro, nel 1528, al rientro da una visita ai conventi dell’Ordine sparsi sulla penisola, mise in cantiere un’opera ponderosa che raccogliesse l’eredità di Biondo Flavio. Prese così corpo la Descrittione di tutta Italia, un volume di oltre 500 carte, il più ampio e fortunato trattato geografico-erudito del Rinascimento – ben dieci edizioni fra il 1550 e il 1596 –, frutto di ricerche protrattesi per oltre vent’anni, durante i quali fra Leandro ebbe modo di approfondire gli scarni appunti raccolti in loco con ampie e intense letture storico-geografiche che fanno della Descrittione il ‘bacino di raccolta’ di buona parte della letteratura antiquaria del Quattro-Cinquecento.
Il saggio di Giancarlo Petrella traccia un quadro dettagliato dell’opera di Leandro Alberti, ricostruendo il rapporto con la produzione geografico-antiquaria precedente e coeva: l’Italia illustrata di Biondo Flavio, ma anche le ricerche di misconosciuti umanisti di provincia suoi epigoni. Mette poi in luce il debito della Descrittione con gli studi geografico-eruditi coltivati in seno all’Ordine e con le Antiquitates del ‘falsario’ fra Annio da Viterbo. Viene presentata inoltre, per la prima volta, l’edizione di due regioni dell’Italia di fra Leandro (Lombardia e Toscana), accompagnata da un ampio apparato delle fonti impiegate, per alcune delle quali è stata rintracciata la copia stessa di cui si avvalse l’Alberti. Si può così meglio apprezzare non solo la mole e la ricchezza del lavoro di fra Leandro, ma anche un metodo nel quale si intravede la piena maturazione delle cure filologiche applicate ai geografi classici da Francesco Petrarca.

Biografia dell'autore

Giancarlo Petrella, nato a Caserta il 23 luglio 1974, è dottore di ricerca in Italianistica (Letteratura Umanistica) all’Università Cattolica di Milano. Si occupa di letteratura geografico-antiquaria fra Medioevo e Rinascimento e dello studio di fondi librari antichi.

News

14.01.2021
Anatomia della speranza di fronte alla malattia
Recentemente ristampato, "Anatomia della speranza" del medico Jerome Groopman è un libro del 2006 che non smette di parlare al tempo presente.
14.01.2021
Pomilio: un supplemento d'anima nella cultura
Ritratto dello scrittore abruzzese nato 100 anni fa che - negli "Scritti cristiani" - ci racconta un'idea di intellettuale "con l'anima".
12.01.2021
Tra le pieghe dell’America Latina
In occasione dei "Mercoledì del Pime" 27 gennaio alle 21 dialogo online con Lucia Capuzzi sull'America Latina tra rivolte e pandemia.
10.12.2020
Vita e Pensiero premia i migliori laureati
Tra i vincitori del Premio Gemelli, l'editrice ha scelto la tesi di Luciano Cardinali sul governo Andreotti, una ricerca premiata con la pubblicazione.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane