Il tuo browser non supporta JavaScript!

L’arte di accendere la luce

L’arte di accendere la luce
titolo L’arte di accendere la luce
sottotitolo Ripensare la Chiesa pensando al mondo
autore
argomenti Religione e spiritualità
collana Grani di senape
formato Libro
pagine 144
pubblicazione 2015
ISBN 9788834329122
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 12,00
Spedito in 3 giorni
La Chiesa di oggi sembra in cerca di un varco per il futuro. Mossa dal potente impulso riformatore di papa Francesco, diventa sempre più consapevole della necessità di un cambiamento al proprio interno per essere all’altezza di quanto richiestole dal vangelo di Gesù. Ma quali priorità deve assumere? Quali nodi deve sciogliere? Che forma dare all’istituzione ecclesiastica perché non finisca con l’oscurare il volto del Dio di Gesù, ma riprenda quell’arte di tenere accesa la luce della fiamma evangelica che sa attirare moltitudini? Sono le domande a cui la riflessione di Giuliano Zanchi offre una risposta lucida e persuasiva. Molto va ripensato delle figure che popolano la Chiesa: quella del laico, ancora in posizione subordinata rispetto al clero; quella della donna, marginale nei processi decisionali; quella del prete stesso, il cui profilo è diventato precario e incerto. Ma perché il vangelo possa parlare alla storia è necessaria anzitutto l’esistenza di una comunità. La testimonianza credente può darsi nel mondo solo grazie a una comunità di uomini e di donne che danno alla loro vita la forma del vangelo, solo attraverso il loro laborioso esercizio di quotidiana fraternità che si fa largo nei gesti di costruzione della città, della storia, della convivenza umana. Questa è la posta in gioco della presenza dei cristiani nel mondo. A questo essi servono.

Biografia dell'autore

Giuliano Zanchi, licenziato in Teologia fondamentale presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, è segretario generale della Fondazione «Adriano Bernareggi» di Bergamo. Si occupa di temi al confine tra l’estetica e la teologia. Tra i suoi libri, ha pubblicato con Vita e Pensiero: Lo spirito e le cose (2003), Salomone e le formiche. La legge di tutti i giorni (2010), Il Genio e i Lumi. Estetica teologica e umanesimo europeo in François-René de Chateaubriand (2011), Prove tecniche di manutenzione umana. Sul futuro del cristianesimo (2012).

Informazioni aggiuntive

Prima ristampa: novembre 2016
Seconda ristampa: aprile 2019
L'Eco di Bergamo: I cristiani? testimoni meravigliati con un esile bagliore (di Giulia Brotti)
pubblicato il: 13-06-2016
Corriere della Sera Bergamo: La donna prete, le vocazioni in crisi e il celibato:sfide per la Chiesa
pubblicato il: 17-12-2015
Articoli che parlano di L’arte di accendere la luce:
Ripensare la Chiesa pensando al mondo   (Eventi)
Il 14 gennaio a Bergamo presentazione del volume di Giuliano Zanchi "L'arte di accendere la luce" con Silvano Petrosino.

News

15.10.2019
Scusi prof, cos'è il populismo?
In occasione del festival Conversazioni sul futuro giovedì 24 ottobre alle Officine Cantelmo di Lecce verrà presentato il libro di Boitani e Hamaui.
15.10.2019
Il welfare responsabile e la società civile
Il 23 ottobre in Università Cattolica un convegno sul Welfare Responsabile in occasione della presentazione del nuovo libro di Cesareo e Pavesi.
14.10.2019
Si dice Tolkin
Martedì 22 ottobre in Libreria Vita e Pensiero un dibattito sul prof del Signore degli Anelli tra letteratura, musica, cinema ed economia.
09.10.2019
Bookcity 2019: la lettura come bene comune
Torna a novembre l'appuntamento della città di Milano con i libri. Scopri tutti gli eventi Vita e Pensiero e gli ospiti che ci terranno compagnia in questa edizione.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane