Lettera viva. I vangeli e la presenza di Gesù

Lettera viva

Lettera viva
Titolo Lettera viva
Sottotitolo I vangeli e la presenza di Gesù
autore
Argomenti Religione e spiritualità Spiritualità
Collana Sestante, 10
Formato Libro
Pagine 204
Pubblicazione 1997
ISBN 9788834339664
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 15,00
Spedito in 3 giorni
È possibile amare Gesù? Da questa domanda, di inusuale ed esigente schiettezza, prende le mosse il saggio di Angelini. L’interrogativo ha certo una sua pertinenza se si considerano i modi concreti di pensare e di vivere il cristianesimo in questo tempo. Occorre infatti riconoscere che oggi il cristiano comune fa fatica non solo ad amare Gesù, ma perfino a stabilire un rapporto effettivo con lui. Gesù sembra molto distante: un nome che indica una generica divinità o un personaggio da ammirare per il suo insegnamento e la sua coerenza. Ma se esiste un filo rosso che attraversa tutta la Scrittura, questo è l’invincibile desiderio che Dio ha di incontrare l’uomo «da cuore a cuore», come conviene all’amore. Gesù stesso nutre il medesimo desiderio, secondo la suggestiva immagine del libro dell’Apocalisse: «Ecco, sto alla porta e busso. Se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta, io verrò da lui, cenerò con lui ed egli con me». E perché questa porta si apra, e l’Ospite discreto si faccia realmente presente alla nostra vita prendendovi dimora, occorre permanere nella memoria dei gesti e delle parole di Gesù, quale è custodita dalle narrazioni evangeliche. L’intento di questo libro, insieme severo e promettente, è appunto di favorire una rinnovata lettura dei vangeli, ripercorrendone i principali nuclei tematici (annuncio del Regno, parabole, sequela dei discepoli, passione e risurrezione) alla luce di alcune affidabili acquisizioni della ricerca esegetica. Ma, avverte l’Autore, i vangeli non concedono la loro verità nascosta a chi vi si avvicina con atteggiamento distaccato o curiosità: essi rimarrebbero irrimediabilmente muti. Piuttosto, è necessario esporsi con fiducia all’ascolto, pronti a decidere di sé davanti a Gesù. Solo se si corre il rischio della fede, i vangeli si dischiudono come lettera viva: la figura del Maestro inizia a diventare familiare e a rivelare quel Dio che prima era ignoto e che ora si mostra con la premura di un padre, principio della nostra vita.

Biografia dell'autore

Giuseppe Angelini, sacerdote della diocesi di Milano, insegna Teologia morale alla Facoltà teologica dell’Italia settentrionale, della quale è anche preside. Tra le sue opere di carattere divulgativo si segnalano: Meditazioni sui vangeli festivi (Brescia 1986, 3 voll.), Li amò sino alla fine (Milano 1991), Il figlio: una benedizione, un compito (Vita e Pensiero, Milano 1991), Assenza e ricerca di Dio nel nostro tempo (Milano 1997).

News

18.07.2022
Colpi sul muro dell'indifferenza
Un consiglio di lettura che tocca le pagine di Tomáš Halík e Simone Weil.
18.07.2022
Un granello di bontà, speranza del mondo
Contro la tragedia della guerra, i soprusi dei potenti, la cattiveria di molti c'è la speranza della bontà, tra Grossman ed Esquirol.
27.07.2022
Luigino Bruni, l’economista che salva le parole
Luigino Bruni, direttore scientifico di "The Economy of Francesco", l'economista attento alle parole giuste e al bene comune, risponde al nostro Questionario di Proust.
18.07.2022
Le dolci potenti pagine della letteratura
Tolstoj, Dostoevskij e Melville: viaggio nella dolcezza inaspettata raccontata da Anne Dufourmantelle.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane