Il tuo browser non supporta JavaScript!

Perché sciupare la spiritualità dei giovani?

Perché sciupare la spiritualità dei giovani?
titolo Perché sciupare la spiritualità dei giovani?
autore
argomenti Educazione e pedagogia
collana Varia. Saggistica
formato Libro
pagine 128
pubblicazione 2010
ISBN 9788834320075
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 10,00
Spedito in 3 giorni
La spiritualità è la più alta espressione dei talenti della natura umana. Riavvertiamo il richiamo di questa voce interiore che è anche segno dell’intenzione di fedeltà dell’uomo alla sua presenza nel mondo. Sono tanti i giovani che, scoprendo il valore della loro spiritualità e la difficile impresa di difenderla dalle vulnerabilità e dai condizionamenti, scelgono di ripensarsi e di interpretare la verità interiore con gli occhi aperti ad azzardi sulla realtà esterna. Gli adulti disquisiscono e sono educatori fragili, spesso superficiali. Bambini e adolescenti attendono testimoni e presentano il conto sulla ‘commedia umana’ di una responsabilità educativa che non sa calarsi nella spiritualità individuale e in quella delle interazioni. Parlare della spiritualità dei giovani non può prescindere da un ripensamento degli adulti sui fondamenti e sui fini dell’educazione e su quel presupposto di ogni agire educativo che è il talento proprio di ciascuna persona: l’educabilità. Precondizione per tenere ben fermo che l’educazione è sempre un risorgere. Non può essere intesa come un inutile e frivolo riempire vuoti. È, invece, scelta di senso, opzione per l’uomo e per ciò che lo costituisce nella sua interiorità e responsabilità. C’è di che stupirsi: il tempo delle emergenze porta in luce nostalgia verso la quiete interiore e l’ascolto del demone che ci sollecita a una ‘rivoluzione educativa’. Credere nella spiritualità dei giovani appare la scelta migliore per educare a trascendersi, a risorgere in noi stessi e con gli altri proprio nell’agire della pedagogia delle piccole cose quotidiane.

Biografia dell'autore

Giuseppe Vico è professore ordinario di Pedagogia generale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Con don Antonio Mazzi ha fondato l’Associazione Educatori Senza Frontiere Onlus (ESF). Con Vita e Pensiero ha pubblicato: Erranza educativa e bambini di strada (2005), L’avvento educativo dei ‘poveri cristi’ (2007), Emergenza educativa e oblio del perdono (2009).

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

12.12.2019
Il sermone di Natale di Stevenson
Il 18 dicembre a Pavia incontro su "Sermone di Natale" di Stevenson per scoprire il lato più umano del 'Narratore di Storie' con Bendelli, Mottola, Grisi.
04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.
02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane