Cristianesimo e democrazia

Cristianesimo e democrazia

Cristianesimo e democrazia
Titolo Cristianesimo e democrazia
autore
prefazione
Argomenti Filosofia
Collana Reprints
Formato Libro
Pagine 128
Pubblicazione 1977
ISBN 9788834339015
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 6,71
Spedito in 3 giorni

Maritain in «Cristianesimo e democrazia» indica nella democrazia il regime politico in cui è possibile vivere da cristiani e da cittadini senza confusione di ruoli nel rispetto dei diritti della società civile e della società ecclesiale. Nella bibliografia maritainiana questo saggio si situa tra «Umanesimo integrale» (1936) e «L'uomo e lo Stato» (1951), nel momento, cioè, di transizione tra il periodo francese ed il periodo americano del dialogo con la cultura contemporanea. La critica al razionalismo francese e al pragmatismo americano non impedisce a Maritain di formulare una filosofia politica capace di giustificare i fondamenti di una società civile rispettosa della libertà di coscienza. Tra politica e religione c'è distinzione, e l'invito a distinguere ciò che è di Cesare da ciò che è di Dio, diversamente accolto nel divenire storico dalle diverse civiltà, sta all'origine del sentimento e del costume democratico. Non ci può essere un'autentica democrazia se non ci si riconosce nella persona umana, creatura di Dio. Un regime democratico non può sopravvivere senza una giustificazione filosofica e senza una ispirazione evangelica, perché una politica umanistica presuppone l'esistenza dei diritti della persona umana e la conoscenza della miseria e della grandezza dell'umanità. La democrazia esige iniziativa e responsabilità, rifiuta lo «Stato sovrano» e richiede la partecipazione del popolo, vuole il suffragio universale, l'uguaglianza giuridica, la sicurezza economica, la pace internazionale per permettere alla persona umana di realizzarsi compiutamente nella storia ed oltre la storia.

Biografia dell'autore

Jacques Maritain (Parigi, 18 novembre 1882 – Tolosa, 28 aprile 1973) è stato un filosofo francese, allievo di Henri Bergson. Autore di più di 60 opere, è generalmente considerato come uno dei massimi esponenti del neotomismo nei primi decenni del XX secolo e uno tra i più grandi pensatori cattolici del secolo.

News

18.01.2022
Rimanere sulla piazza
Dalla rinnovata "Rivista del Clero" 1/2022 un estratto dell'editoriale del direttore Giuliano Zanchi.
14.01.2022
Donne, figli e lavoro: il nodo tutto italiano
Breve estratto dal libro "Crisi demografica. Politiche per un paese che ha smesso di crescere" di Alessandro Rosina dedicato alle donne.
26.11.2021
Premio internazionale alla biografia di papa Gregorio IX
Alberto Spataro ha ricevuto il premio "Wissenschaftlichen Stauferpreise" con il volume "Velud fulgor meridianus".
07.01.2022
Smart working sì o no? Partiamo dai lavoratori
Intervista a Pesenti e Scansani, autori di "Smart Working Reloaded", per capire come trarre il meglio dal lavoro agile senza perdere umanità e diritti.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane