Guerra santa? Il terrore nel nome dell'Islam

Guerra santa?

Guerra santa?
Titolo Guerra santa?
Sottotitolo Il terrore nel nome dell'Islam
autore
introduzione
Argomenti Politica
Collana Relazioni internazionali e scienza politica. ASERI, 5
Formato Libro
Pagine 208
Pubblicazione 2004
ISBN 9788834319925
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 16,00
Spedito in 3 giorni
Come può una religione giustificare, e addirittura invocare il massacro di vittime innocenti? Ciò che parrebbe un controsenso è invece la domanda tragicamente aperta dal crollo delle Torri gemelle e rinfocolata dal crescendo degli episodi terroristici commessi ‘nel nome dell’Islam’. Se da un lato questa esplosione di violenza annichilisce la ragione, dall’altro chiede di essere compresa e suscita molteplici interrogativi. Chi sono gli estremisti islamici autori dei devastanti attacchi dell’11 settembre e perché odiano l’Occidente? Quali sono i loro obiettivi? E davvero l’Islam insegna che essi verranno ricompensati per le loro azioni?
John L. Esposito, profondo conoscitore del mondo musulmano e uno dei più influenti studiosi del rapporto tra Islam e politica, risponde con chiarezza e cura all’urgenza di queste domande. In maniera diretta e rigorosa illustra gli insegnamenti del Corano e del profeta Maometto sul jihad e sull’uso della violenza; risale alla nascita dei gruppi estremisti esaminandone la strategia globale; ripercorre le vicende personali dei ‘protagonisti del terrore’, a cominciare da Osama bin Laden.
In tal modo porta all’evidenza e smaschera alcuni rischiosi e fondamentali equivoci: Bin Laden e gli altri terroristi, argomenta Esposito, “hanno dirottato l’Islam per scopi profani” e le loro criminali pretese sono tutt’altro che “un ritorno agli autentici insegnamenti della fede”. Essi sfruttano la religione per giustificare il proprio illegittimo, personale jihad, proclamato senza autorità alcuna e condotto non solo contro l’Occidente, ma contro gli stessi governi musulmani. Quanto all’antiamericanismo (e antieuropeismo) diffuso nelle società arabe e musulmane, esso è l’esito non tanto del fondamentalismo religioso quanto del risentimento nei confronti della politica americana e dell’imposizione del ‘modello occidentale’, da parte di chi, pur respingendo la violenza perpetrata in nome della propria religione, si chiede tuttavia se “essere moderni significa che la nostra sola opzione è pensare, parlare, vestirsi come loro?”.
L’analisi attenta di John L. Esposito si contrappone così a ogni lettura semplicistica del mondo musulmano e a un inevitabile ‘scontro di civiltà’ quale corollario della lotta al terrorismo. Fare luce sulle ragioni dell’odio e del radicalismo rimuovendo ciò che li fomenta, ma anche saper guardare ‘l’altro da noi’ con occhio più libero e consapevole, e dunque meno ostile: ciò è necessario, sostiene Esposito, se vogliamo attenuare i conflitti che altrimenti le generazioni future si troveranno ad affrontare in termini sempre meno gestibili e se, malgrado i segnali di crisi, intendiamo offrire concreto alimento alle speranze di una pace intesa come sicurezza e rispetto reciproco.

Biografia dell'autore

John L. Esposito è professore di Religione e Affari internazionali alla Walsh School of Foreign Service, Georgetown University, e direttore del Center for Muslim-Christian Understanding. è stato presidente della Middle East Studies Association e ha curato i quattro volumi dell’Oxford Encyclopedia of the Modern Islamic World e The Oxford History of Islam. è autore di numerose opere, tra le quali: Islam: The Straight Path e The Islamic Threat: Myth or Reality?

News

05.10.2021
Voci dalle periferie per una nuova Milano
Come ripartire dalle periferie? Ne abbiamo parlato insieme a Marisa Musaio, curatrice del recente volume "Ripartire dalla città".
06.10.2021
La metafisica diventa piccola e illumina l’umano
Intervista a Silvano Petrosino, il filosofo autore di "Piccola metafisica della luce. Una teoria dello sguardo".
05.10.2021
Maryanne Wolf a Milano
Maryanne Wolf torna a Milano il 25 ottobre in occasione dei cento anni dell'Università Cattolica.
04.10.2021
Un vero maestro non indica mai se stesso
Anteprima del nuovo libro del sacerdote e scrittore madrileno Pablo d'Ors, "Biografia della luce".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento