Visioni e profezie - Karl Rahner - Vita e Pensiero - Libro Vita e Pensiero

Visioni e profezie

Visioni e profezie
Titolo Visioni e profezie
Sottotitolo Mistica ed esperienza della trascendenza
autore
Argomenti Religione e spiritualità Spiritualità
Collana Sestante, 6
Formato Libro
Pagine 168
Pubblicazione 1995
ISBN 9788834338766
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 14,00
Lungi dal declinare, la religione persiste nella società secolarizzata attraverso non solo l'istituzione ecclesiastica, ma anche l'eclatante proliferare di apparizioni, statue che lacrimano, guarigioni prodigiose e altre epifanie del soprannaturale. Tali fenomeni sono così diffusi e variegati da non consentire affrettate valutazioni critiche. Piuttosto, la coscienza cristiana deve esercitare un intelligente discernimento, sia per distinguere ciò che è autentico da ciò che è falso sia per cogliere significato e valore di questi eventi. È la prospettiva in cui si pone la riflessione di Rahner, tanto più preziosa se si considera il sostanziale disinteresse della teologia per l'argomento. Il grande teologo tedesco analizza con puntigliosa e paziente acribia il senso delle visioni, la loro problematica psicologica e i criteri fondamentali per giudicarne l'attendibilità. L'approccio al tema risulta fecondo e persuasivo perché visioni e profezie vengono esaminate per se stesse, evitando di ricondurle al dilemma rivelazioni pubbliche/rivelazioni private. Rahner non è mosso dalla preoccupazione di precisare se e fino a che punto occorre prestare loro fede. Interpreta invece le apparizioni (beninteso, quelle dichiarate autentiche) come un dono dello Spirito: esse infatti chiarificano e sottolineano la volontà di Dio in rapporto a una determinata situazione storica, contribuendo così al cammino di una Chiesa che è e rimane radicata nella rivelazione del Signore Gesù.

Biografia dell'autore

Karl Rahner (1904-1984) è stato uno dei più importanti teologi cattolici di questo secolo. Gesuita, dopo gli studi filosofici e teologici che lo misero in contatto con Heidegger a Friburgo, insegnò a Innsbruck, Monaco (ove succedette a Guardini) e Münster. Partecipò al Vaticano II come perito conciliare. Paolo VI lo nominò poi membro della Commissione Teologica Internazionale. La sua prospettiva teologica è stata riassunta con l'espressione «svolta antropologica», cioè il tentativo di ricomprendere la verità cristiana a partire dagli interrogativi dell'uomo, concepito come strutturalmente aperto a Dio. Tra i suoi scritti principali tradotti in italiano: Spirito nel mondo (Vita e Pensiero, Milano 1988); Uditori della Parola (Torino 1967); Corso fondamentale sulla fede (Alba 1977). I suoi numerosi articoli sono stati raccolti nei 16 volumi delle Schriften zur Theologie (1954-84), apparse in italiano sotto diversi titoli (Roma 1964-1986).

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...

Spirito nel mondo
€ 32,00

News

18.07.2022
Le visioni di Calvino per un futuro abitabile
Carlo Ossola ci porta a visitare le città invisibili immaginate da Calvino, luoghi fantastici che parlano della nostra realtà.
18.07.2022
Colpi sul muro dell'indifferenza
Un consiglio di lettura che tocca le pagine di Tomáš Halík e Simone Weil.
18.07.2022
Un granello di bontà, speranza del mondo
Contro la tragedia della guerra, i soprusi dei potenti, la cattiveria di molti c'è la speranza della bontà, tra Grossman ed Esquirol.
27.07.2022
Luigino Bruni, l’economista che salva le parole
Luigino Bruni, direttore scientifico di "The Economy of Francesco", l'economista attento alle parole giuste e al bene comune, risponde al nostro Questionario di Proust.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane