Il tuo browser non supporta JavaScript!

Metamorfosi di un impero

Metamorfosi di un impero
titolo Metamorfosi di un impero
sottotitolo La politica asburgica da Carlo V a Filippo II (1551-1559)
autore
prefazione
argomenti Storia Storia moderna
collana Cultura e storia, 10
formato Libro
pagine 556
pubblicazione 1994
ISBN 9788834325070
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 32,54
Spedito in 3 giorni

A metà del Cinquecento la monarchia degli Asburgo sanciva la propria supremazia europea, obbligando la Francia alla pace di Cateau-Cambrésis, e si affermava come prima superpotenza mondiale. Da allora l'impero spagnolo avrebbe mantenuto questa posizione, per declinare definitivamente solo durante il Settecento. Il volume della Rodriguez-Salgado ci rivela quel che si nasconde dietro un'affermazione tanto brillante, mostrandocene punti di forza ed elementi di precoce debolezza. Quale luogo di osservazione viene assunto il vertice dell'impero, là dove tutti i problemi si annodano: la Casa d'Asburgo e in particolare Carlo V, Filippo II e la reggente Juana. Il libro racconta come cambiano le idee e le speranze degli Asburgo nel periodo cruciale di passaggio da Carlo a Filippo e come si intrecciano in tale metamorfosi dell'impero molteplici aspetti: familiari, religiosi, geopolitici, militari e finanziari. Grazie a questa scelta storiografica disponiamo per la prima volta di una visione complessiva della monarchia - e della situazione europea - alla metà Cinquecento: l'Italia, i Paesi Bassi, il Mediterraneo e la Germania, la Francia e l'impero ottomano, l'Atlantico, l'Inghilterra vengono ricomposti su uno scacchiere nel quale ambizioni personali e obblighi di coscienza, questioni di fede e di potere, di guerra e di pace, scontri culturali, necessità materiali e alleanze matrimoniali si combinano imponendo soluzioni immediate o condizionando scelte di lungo periodo. Uno scacchiere popolato da numerosi protagonisti e comprimari, tra cui primeggiano il vecchio imperatore disilluso ma non domo e il figlio Filippo, gravato dalle scelte paterne ma impegnato a definire una propria linea di condotta per la conservazione e la reputazione della monarchia, rompicapo angosciante di una partita di cui nessuno può prevedere tutte le mosse o garantire la conclusione. 

Biografia dell'autore

Mía J. Rodríguez-Salgado, nata a La Coruña (Spagna) nel 1955, già docente alle Università di St. Andrews e Newcastle, attualmente insegna Storia internazionale alla London School of Economics.

News

21.10.2020
Webinar: Quali responsabilità per la finanza?
Come distribuire quello che serve e incoraggiare la redditività? giovedì 29 webinar con Mons Mario Delpini, Giuseppe Sopranzetti e Elena Beccalli.
21.10.2020
Webinar: Adolescenti e relazioni significative
Venerdì 30 ottobre dibattito online con Sara Alfieri, Paola Bignardi e Elena Marta su adolescenti di oggi e rapporto con familiari, amici e allenatori.
05.10.2020
I "Mostri favolosi" hanno trovato casa
Manguel ha donato la sua collezione di 40mila volumi alla città di Lisbona: un evento culturale straordinario come racconta nell'intervista...
12.10.2020
I 100 anni della Rivista del Clero italiano
Il 10 novembre in diretta sul nostro canale youtube il seminario dedicato al ministero del prete per festeggiare i 100 anni della Rivista del Clero italiano.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane