Il tuo browser non supporta JavaScript!

Le origini dell'economia europea

Le origini dell'economia europea
titolo Le origini dell'economia europea
sottotitolo Comunicazioni e commercio 300-900 d.C.
autore
argomenti Storia Storia antica, Storia economica
collana Cultura e storia, 28
formato Libro
pagine 1170
pubblicazione 2009
ISBN 9788834311561
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 50,00
Spedito in 3 giorni
Come è nata l’economia europea? In che modo l’eredità dell’impero romano è stata elaborata e trasformata nell’epoca altomedievale? Quali sono stati i punti di contatto più significativi con la nascente civiltà musulmana? Sono interrogativi che da oltre cinquant’anni animano il dibattito storico e ai quali oggi quest’opera di uno dei più eminenti studiosi del Medioevo porta un contributo fondamentale, destinato a rimanere per molto tempo un punto di riferimento imprescindibile.
L’economia europea, nel passaggio cruciale dall’antichità al Medioevo, viene analizzata in un modo originale, senza precedenti, portando in primo piano non tanto la teoria e l’indagine dei meccanismi economici, quanto la storia concreta degli scambi commerciali e delle comunicazioni: i movimenti delle cose (merci, monete, mezzi di trasporto, reliquie) e degli uomini (mercanti, pellegrini, missionari, schiavi e diplomatici), in viaggio sulle strade d’Europa alla volta dell’Africa e dell’Asia, vengono ricostruiti con precisione, anche alla luce di nuovi strumenti d’indagine e delle più recenti scoperte archeologiche, soprattutto sottomarine. Ne risulta un affresco insieme minuzioso e avvincente, che restituisce tutto il fermento di seicento anni di storia del nostro continente, la cui identità si è formata nel corso dei secoli attraverso il continuo scambio con le altre culture e l’ospitale integrazione del diverso da sé.

Biografia dell'autore

Michael McCormick (1951) insegna Storia alla Harvard University. Le sue ricerche si concentrano sulle trasformazioni culturali, sociali ed economiche avvenute nel bacino del Mediterraneo e nell’Europa transalpina nel primo millennio dopo Cristo. Tra le sue molte pubblicazioni figurano uno studio sui primi annali medievali (1975), un testo sulla letteratura latina medievale in Belgio nel XII secolo (1977 e 1979), l’edizione di 500 glosse inedite individuate nel Virgilio Palatino (1992) e, tradotto in italiano, Vittoria eterna. Sovranità trionfale nella tarda antichità, a Bizanzio e nell’Occidente altomedievale (Vita e Pensiero 1993). Nel 2007 ha curato, con Jennifer R. David, il volume The Long Morning of Medieval Europe: New Directions on Early Medieval Studies.

News

03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.
02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.
31.10.2018
Il grande codice. Bibbia e letteratura
Un'anteprima tratta dal libro "Il grande codice. Bibbia e letteratura" di Northrop Frye, un grande classico del pensiero critico.
18.11.2019
Antigone encore! Il femminile e la polis
Mercoledì 4 dicembre in Università Cattolica un seminario per riflettere a partire dalla figura di Antigone sul valore della libertà e della disobbedienza civile intervallato da letture e performance artistiche.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane