Il tuo browser non supporta JavaScript!

Per una nuova storia costituzionale e sociale

Per una nuova storia costituzionale e sociale
titolo Per una nuova storia costituzionale e sociale
autore
argomenti Storia Storia moderna
Politica
collana Cultura e storia, 18
formato Libro
pagine 284
pubblicazione 2000
ISBN 9788834300664
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 20,00
In antitesi rispetto alla prospettiva antropologica dei fondatori delle Annales, Otto Brunner si muove nel segno di una storia della tradizione culturale, interpretando in chiave «costituzionale e sociale» la consapevolezza della crisi delle certezze liberali ottocentesche sul progresso dell’Occidente, e tuttavia – come i colleghi francesi – rifiuta le vie di uscita sulle ragioni della convivenza prospettate alla sua generazione dagli idealismi di varia declinazione. Sensibile ai temi di lunga durata, procede però, nella sua considerazione delle radici, delle caratteristiche – e i limiti – della modernità, sul versante del ‘politico’ e delle sue progressive riconfigurazioni in funzione costitutiva della società. Egli offre così un potente punto di vista sulla storia europea e un sagace assemblaggio di strumenti concettuali e storiografici con i quali ancora oggi utilmente confrontarsi. La «casa come complesso», la città, il concetto di istituzione, quello di feudalesimo, la storia sociale e l’evoluzione del pensiero politico sono alcuni esempi e snodi cruciali che il lettore ritrova nell’opera di Brunner. Ripresentata con una nuova Introduzione di Pierangelo Schiera, a trent’anni dalla prima edizione da lui stesso curata, questa raccolta di saggi, tutti collegati dal filo rosso del ‘politico’ nell’accezione forte di cui si è detto, permette così di orientarsi in una delle maggiori lezioni culturali e storiografiche del Novecento.

Biografia dell'autore

Otto Brunner (1889-1982) compì i suoi studi all’Università di Vienna, dove si laureò in Filosofia. Tenne la cattedra di Storia come professore ordinario presso l’Università di Vienna dal 1941 al 1945‚ quando venne coinvolto nel processo di ‘denazificazione’. Dopo questa data partecipò al lavoro di un gruppo di ricercatori, finanziato dall’Accademia sovietica, per la raccolta di materiale d’archivio viennese sulle relazioni fra Austria e Russia e sui movimenti rivoluzionari europei nell’Ottocento. Nel 1954 fu nominato professore di Storia medievale e moderna all’Università di Amburgo. Insieme con Werner Conze e Reinhardt Koselleck curò l’edizione dei Geschichtliche Grundbegriffe. Historisches Lexikon zur politisch-sozialen Sprache in Deutschland (Stuttgart, 1972-1992). Tra i suoi numerosi studi di storia medievale e sociale si ricordano, in edizione italiana, Vita nobiliare e cultura europea (Bologna, 1972), Terra e potere (Milano, 1983).

News

19.05.2020
IL MONDO FRAGILE DOPO LA PANDEMIA
L'ebook gratuito "Il mondo fragile" curato da Raul Caruso e Damiano Palano cerca di ragionare sulle ricadute che lo shock globale del Covid-19 potrebbe avere a livello politico economico.
15.05.2020
L'ALTRO VIRUS
È dedicato alla comunicazione e alla disinformazione al tempo del Covid-19 il nuovo ebook gratuito, a cura di Marianna Sala e Massimo Scaglioni.
14.05.2020
Premio letterario a Luigino Bruni
Il libro "Il capitalismo e il sacro" di Luigino Bruni vince la prima edizione del Premio letterario istituito dagli Ambasciatori presso la Santa Sede.
01.05.2020
LE REGOLE E LA VITA
Il buon uso di una crisi tra letteratura e diritto è il tema del nuovo ebook gratuito curato da Gabrio Forti e creato dall'Alta Scuola Federico Stella.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane