Le tonalità emotive - Otto Friedrich Bollnow - Vita e Pensiero - Libro Vita e Pensiero

Le tonalità emotive

Le tonalità emotive
Titolo Le tonalità emotive
autore
curatore
prefazione
Argomenti Filosofia Filosofia contemporanea, Argomenti generali
Collana Ricerche. Filosofia
Formato Libro
Pagine 240
Pubblicazione 2009
ISBN 9788834312926
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 20,00
Spedito in 3 giorni
La vita è sempre emotivamente ‘intonata’. Gli stati d’animo dell’allegria e della tristezza, dell’euforia e dell’angoscia, della felicità e della malinconia – ma anche le situazioni apparentemente ‘apatiche’ come quelle della noia e dell’indifferenza – pervadono l’esistenza e le conferiscono, di volta in volta, una ‘tinta’ particolare. È solo all’interno di questa sorta di atmosfera emozionale che avviene l’incontro con il mondo: la percezione dello spazio e del tempo, il contatto con le cose e le persone. Le tonalità emotive stanno a fondamento di tutta la vita psichica: sono i modi del sentire che connotano e trasformano la realtà, schiudendo – o precludendo, a seconda dei casi – le molteplici forme dell’essere-nel-mondo.
Il trattato di Otto Bollnow riveste un significato particolare dal punto di vista dell’antropologia filosofica, psichiatrica e pedagogica: analizza la natura e la fenomenologia delle tonalità emotive e ne discute le implicazioni psicologiche ed etiche, dialogando con pensatori come Kierkegaard, Scheler, Heidegger, Jaspers, Binswanger, ma anche con poeti e scrittori come Goethe, Hölderlin, Baudelaire, Proust, Huxley. Come rileva Eugenio Borgna nella Prefazione, esistono «pochi libri che sappiano, come questo, aiutarci nella comprensione delle tonalità emotive: riguardate nelle loro molteplici connotazioni filosofiche e psicologiche. Un libro che filosofi e psicologi, psichiatri, educatori e operatori sociali dovrebbero leggere e studiare».
Le tonalità emotive costituiscono lo sfondo uniforme da cui – spesso inconsapevolmente – scaturiscono pensieri, sentimenti, decisioni e comportamenti. Esse sono la prima e più elementare forma di coscienza di sé e del mondo. Ogni relazione ne è intimamente intrisa e ogni significazione esistenziale trae da esse il suo senso più profondo. L’eplorazione delle tonalità emotive rappresenta dunque un irrinunciabile punto di partenza per i professionisti della cura e per quanti operano nell’ambito delle relazioni d’aiuto, ma anche per tutti coloro che intendano perseguire il difficile obiettivo di una migliore comprensione di sé e della propria umanità.

Biografia dell'autore

Otto Friedrich Bollnow (1903-1991), dopo aver studiato architettura, matematica e fisica, ebbe una formazione filosofica con G. Misch, H. Nohl e M. Heidegger. Nel 1938 ottenne una cattedra di Psicologia e Pedagogia all’Università di Gießen e nel 1953 subentrò a E. Spranger nella cattedra di Filosofia e Pedagogia presso l’Università di Tübingen, che tenne fino al 1970. La sua produzione scientifica spazia dalla storia della pedagogia alla filosofia dell’educazione, dall’antropologia filosofica alla psicologia, dalla fenomenologia all’ermeneutica. Tra i suoi volumi più significativi: Dilthey. Eine Einführung in seine Philosophie (1936), Das Wesen der Stimmungen (1941), Existenzphilosophie (1942), Einfache Sittlichkeit (1947), Die Pädagogik der deutschen Romantik (1952), Neue Geborgenheit. Das Problem einer Überwindung des Existentialismus (1955), Existenzphilosophie und Pädagogik (1959), Mensch und Raum (1963), Die pädagogische Atmosphäre (1964), Sprache und Erziehung (1966), Studien zur Hermeneutik, I-II (1982-1983), Zwischen Philosophie und Pädagogik (1988).

Daniele Bruzzone è ricercatore di Pedagogia generale e sociale all’Università Cattolica del Sacro Cuore e insegna presso la sede di Piacenza. Si occupa di analisi esistenziale e filosofia dell’educazione e svolge attività di formazione sulla vita emotiva nel lavoro socio-educativo e sanitario. Tra le sue pubblicazioni, Autotrascendenza e formazione (Vita e Pensiero, 2001), Carl Rogers (2007), Ricerca di senso e cura dell’esistenza (2007), Pedagogía de las alturas (México 2008).

Informazioni aggiuntive

Prima ristampa: dicembre 2019
Seconda ristampa: marzo 2022

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

02.05.2022
I nostri eventi al Salone del Libro 2022
Dal 19 al 23 maggio saremo al Salone Internazionale del libro di Torino: vi aspettiamo al Pad. 2 stand L69 per tanti eventi e grandi ospiti.
20.05.2022
Rosina vince il Premio Atlante al Salone del libro
"Crisi demografica. Politiche per un paese che ha smesso di crescere" vince il Premio Atlante della Fondazione del Circolo dei lettori di Torino.
16.05.2022
La convergenza di interessi dietro la strage di Capaci
A trent'anni dalla strage di Capaci, vi proponiamo un estratto dal libro "Mafia. Fare memoria per combatterla" del giudice Antonio Balsamo.
16.05.2022
Charles de Foucauld, il santo del deserto
In occasione della canonizzazione, vi proponiamo due titoli - di Sequeri e d'Ors - per approfondire la figura di Charles de Foucauld.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane