Il silenzio infedele - Paul-Louis Landsberg - Vita e Pensiero - Libro Vita e Pensiero

Il silenzio infedele

Il silenzio infedele
Titolo Il silenzio infedele
Sottotitolo Saggio sull'esperienza della morte
autore
Argomenti Filosofia Filosofia contemporanea
Collana Lectures
Formato Libro
Pagine 124
Pubblicazione 1995
ISBN 9788834339794
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 10,33
Non è l’osservazione esterna che suscita nell’uomo la certezza del dover morire. Piuttosto, è l’esperienza della morte dell’altro – di una persona amata, interlocutore di una comunicazione irripetibile – a porci all’interno della (non davanti alla) morte, a condurci alla conoscenza vissuta del dover morire. L’esistenza umana non è infatti coesistenza di mondi isolati, ma insieme di relazioni necessarie: la morte non costituisce un limite futuro, naturale nella nostra vita (una presenza assente sempre vicina); è invece, nell’esperienza della morte dell’altro, il venir meno di una persona, di quel noi che costituivamo insieme a chi ha preso congedo dalla vita. Di fronte all’assenza presente dell’altro che non è più, nonostante il suo corpo silenzioso sia ancora con noi, avvertiamo un senso di tragica infedeltà: la prossimità della persona cara era infatti come una promessa, che ora viene bruscamente interrotta. Ma la coscienza dell’uomo e la stessa riflessione filosofica si aprono all’intelligenza della vita in forza non di quell’abisso di cui parla l’angoscia della morte, bensì di quella pienezza a cui aspira l’Eros di ogni vita e di ogni filo-sofia. E proprio per questo, alla negatività che la persona deve limitarsi ad accettare, può opporsi solo una speranza che trascenda la morte.

Biografia dell'autore

Paul-Louis Landsberg (Bonn 1901 - Orianenburg, Berlino 1944), allievo di Max Scheler e professore di filosofia all’Università di Bonn, nel 1933, per l’opposizione al nazismo, lascia la Germania e si trasferisce in Spagna. Allo scoppio della guerra civile passa in Francia, aggregandosi al movimento riunito intorno alla rivista «Esprit» e divenendo esponente di punta del personalismo. Nel 1937 tiene un corso alla Sorbona. Quindi si trasferisce a Lione e poi a Pau, dove nel marzo 1943, per la sua origine ebraica, è arrestato dalla Gestapo. Deportato a Berlino, muore nel campo di sterminio di Orianenburg nell’aprile 1944. Riprendendo i temi della riflessione cristiana sull’esistenza, da Agostino a Pascal a Kierkegaard, Landsberg concentra la meditazione sulla persona e sui suoi rapporti essenziali con la trascendenza (Dio e i valori): rinchiusa nei limiti della natura individuale e protesa nell’aspirazione all’eterno, l’esistenza umana varca con la morte la dimensione del tempo. Tra le sue opere si vedano Pascal Berufung (1929); Einführung in die philosophische Anthropologie (1934); Problèmes du personnalisme (postumo, 1952).

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

11.11.2021
Josep Maria Esquirol in Italia
Dal 15 al 17 dicembre il filosofo catalano sarà In Italia per presentare l'ultimo libro "Umano, più umano".
10.11.2021
A Natale regala la luce
Si avvicina il Natale e per noi è il momento di proporvi una selezione di titoli sulle scritture, la spiritualità e la letteratura da far trovare sotto l’albero.
01.12.2021
Il valore del Sacro Cuore
Lunedì 13 dicembre Sequeri spiegherà il valore del Sacro Cuore per ogni cristiano e per l'Università Cattolica.
01.12.2021
Scienza e politica per la Sanità Pubblica
Il 20 dicembre a Roma Walter Ricciardi presenta "Sanità pubblica" con il Ministro della Salute, Roberto Speranza.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento